Regolarizzazione errori formali, ecco il codice tributo

di Fabiana Commenta

Regolarizzazione errori formali: arrivano i codici tributo cominciati dall’Agenzia delle Entrate e necessari per l’adesione alla sanatoria errori formali prevista dalla pace fiscale. 

euro, equitalia, rottamazione

La Risoluzione 37/E, in attuazione dell’articolo 9 del decreto 119/2018 è relativa al provvedimento con le regole peri versamento delle somme dovute: ricordiamo che in base a quanto stabilito dalla pace fiscale, le irregolarità che non incidono sulla determinazione della base imponibile, possono essere sanate  pagando una somma di 200 euro per ogni periodo d’imposta indicato.

Il versamento in questione può essere effettuato in due modalità diverse: si può scegliere di effettuare il saldo in due rate di pari importo entro e non oltre il 31 maggio 2019 e il 2 marzo 2020, oppure in un’unica soluzione entro e non oltre il 31 maggio 2019. 

L’operazione dovrà essere effettuata utilizzando il modello F24.

Ed ecco il codice tributo da utilizzare messo a disposizione dell’Agenzia delle Entrate:

PF99 denominato violazioni formali – definizione agevolata – art. 9 del DL n. 119/2018. 

Il codice dovrà essere inserito nell’apposita sezione “Erario“, in relazione alle somme indicate nella colonna “importi a debito versati“. 

Dovrà anche essere correttamente indicato l’“anno di riferimento” del periodo d’imposta a cui si riferisce la violazione. 

Se si scegliere il versamento in forma rateale (ricordiamo che sono due), il campo “rateazione/Regione/Prov./mese rif” è valorizzato nel formato “NNRR”, dove “NN” andrà a rappresentare il numero delle rate in pagamento e “RR” indica il numero complessivo delle rate. 

Chi decide di pagare in una soluzione unica dovrà indicare il valore 0101.

COME FUNZIONA LA PACE FISCALE

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>