Cambiamenti mediazione tributaria legge di stabilità 2014

di Fabrizio Martini Commenta

Le seguenti novità sono state introdotte dalla suddetta manovra di fine anno e adesso vengono attuate a prese in considerazione da una circolare dell’Agenzia delle Entrate, in particolare la circolare n. 1/E del 12 febbraio 2014.

Una serie di modifiche alla mediazione tributaria arrivano dall’applicazione della legge di stabilità 2014uno degli ultimi provvedimenti del dimissionario Governo Letta.

Sono stati introdotti i seguenti cambiamenti:

  • presentazione reclamo obbligatorio
  • riscossione e pagamento delle somme dovute sospese in pendenza di procedimento

Le seguenti novità sono state introdotte dalla suddetta manovra di fine anno e adesso vengono attuate a prese in considerazione da una circolare dell’Agenzia delle Entrate, in particolare la circolare n. 1/E del 12 febbraio 2014. La legge di stabilità 2014, tecnicamente nota come legge 27 dicembre 2013, n. 147 si è fatta carico di apportare una serie di modifiche alla disciplina che regola la materia della mediazione tributaria.

Le modifiche che sono state apportate hanno quindi previsto per i cittadini:

  • la presentazione del reclamo è diventata condizione di procedibilità
  • la presentazione del reclamo non consente più la ammissibilità del ricorso;
  • la riscossione e il pagamento delle somme dovute in base all’atto impugnato sono sospesi ex lege in pendenza del procedimento di mediazione; tale provvedimento viene introdotto a prescindere dalla presentazione di una richiesta di parte
  • vengono applicate le così denominate disposizioni sui termini processuali; essere rappresentano quindi tutte le regole per il computo dei termini, oltre che la sospensione nel periodo feriale, che arriva al termine di 90 giorni, nell’ambito del quale deve essere concluso il procedimento di mediazione;
  • la stessa mediazione tributaria avrà il potere di produrre effetti anche sui contributi previdenziali e assistenziali; viene inoltre previsto che su suddetti contributi non verranno applicate né le sanzioni, né gli interessi

La circolare che è stata emessa da parte dell’Agenzia delle Entrate si è inoltre occupata di regolare la decorrenza delle disposizioni introdotte dalla legge di stabilità  per la mediazione tributaria. Compito della circolare del 12 febbraio 2014 è stato quello di precisare che tutte le modifiche introdotte verranno applicate agli atti notificati a decorrere dal sessantesimo giorno successivo all’entrata in vigore della legge di stabilità 2014, cioè a partire dal prossimo 2 marzo 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>