Home » Investire riuscendo nei fiori

Investire riuscendo nei fiori

Spread the love

Per chi segue saltuariamente la borsa èpossibile aver notato un’azienda in alto tra le pi๠ben quotate denominata Ciccolella.

E’ possibile anche aver commentato: ma cosa realizza una azienda cosଠben quotata in borsa, ma con un nome cosଠpoco borsistico? Come èfacile capire, il nome spesso non conta per guadagnare e realizzare degli ottimi prodotti.




Ciccolella altro non èche la pi๠grande azienda di agricoltori del Mediterraneo. Il gruppo Ciccolella di Molfetta ènato dall’idea di Paolo Ciccolella e dalla moglie Maria Antonia i quali dedicavano la loro passione alla terra coltivando ortaggi, ma che un giorno ha deciso di dedicarsi alla coltura di fiori ed ecco nata un’azienda che oggi conta 48 ettari di serra e la posizione di leader europeo nel settore.

Il gruppo Ciccolella che oggi ègestita dai 4 figli èsbarcata a Piazza Affari e da subito si èassicurata il controllo dell’olandese Zurel Group B.V. (che risiede nel centro mondiale del commercio di fiori vicino ad Amsterdam) con ormai giri di affari di oltre 250 milioni.

Il gruppo non ha certo intenzione di fermarsi e ha annunciato che vuole arrivare a quota 300 ettari entro il 2012 grazie al fatto che il mercato dei fiori vuole crescere del 35% nei prossimi 8 anni.

Il gruppo Ciccolella oggi Ciccolella Holding spa ha registrato un fatturato nel 2005 di 125 milioni di euro grazie anche al lavoro di oltre 250 dipendenti destinati a salire a 600 considerato il giro di affari della Olandese acquisita.

A quanto pare i fiori sono un ottimo investimento, sia in termini imprenditoriali sia in termini borsistici visto che per un po’ la concorrenza cinese in questo settore non puಠarrivare.