Progetto GiovaniSì Regione Toscana si estende

di Filadelfo Scamporrino Commenta

I Comuni sono quelli di quelli di Semproniano, Arcidosso, Seggiano, Casteldelpiano, Santa Fiora, Castell’Azzara, Roccalbegna e Cinigiano.

Nella Regione Toscana il Progetto GiovaniSì è stato ulteriormente esteso andando ora ad interessare anche i Comuni dell’Amiata grossetano, ovverosia quelli di Semproniano, Arcidosso, Seggiano, Casteldelpiano, Santa Fiora, Castell’Azzara, Roccalbegna e Cinigiano.

A darne notizia è il sito Internet della Regione Toscana dopo che il Governatore Enrico Rossi, i Sindaci dei Comuni interessati e Leonardo Marras, il presidente della Provincia di Grosseto, hanno firmato un apposito protocollo di intesa.



INVESTIRE NEI GIOVANI CON IL PRESTITO D’ONORE

In questo modo con l’accordo, nel campo della formazione, la Regione, la Provincia ed i Comuni promuoveranno nelle aree interessate gli stage di qualità e la Carta dei tirocini al fine di evitare per questi ultimi un uso distorto e, quindi, a tutela dei diritti dei giovani che ne beneficiano.

BANDO ASSEGNI DI RICERCA PER GIOVANI DISOCCUPATI

Contestualmente sul territorio saranno promosse con attività di informazione quelle che sono tutte le misure di GiovaniSì, un progetto della Regione Toscana che ad oggi ha avuto un forte riscontro nell’ambito della formazione, dell’occupazione e dell’imprenditorialità giovanile.

ADDIZIONALE REGIONALE IRPEF AUMENTA IN TOSCANA

Ad esempio, sempre nell’ambito del Progetto GiovaniSì, è ancora aperto un Bando per l’incentivazione dell’autonomia abitativa attraverso la concessione di contributi per il pagamento dei canoni di affitto. Il Bando scade il 31 gennaio prossimo ed è riservato, nel rispetto dei requisiti, a giovani residenti in Toscana che hanno un’età compresa tra i 25 ed i 34 anni. I contributi, per tre anni, variano da un minimo di 150 ad un massimo di 350 euro al mese in ragione del reddito.

Rispondi