Apertura del modello I1

di Giuseppe Commenta

L’art. 2082 definisce l’imprenditore come colui che “esercita professionalmente un’attività economica organizzata..

imprenditorePer compilare il riquadro generale posto in apertura del modello I1, occorre effettuare un rapido excursus su alcune definizioni offerte dal nostro codice civile.

L’art. 2082 definisce l’imprenditore come colui che “esercita professionalmente un’attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni e di servizi”.

Senza entrare nei dettagli dottrinari – cosa che richiederebbe ben altro spazio – diciamo che sulla base dell’attività l’imprenditore è da intendersi o come agricolo (art. 2135) o come commerciale (art. 2195).



Il primo è colui che esercita un’attività di coltivazione diretta, silvicoltura o allevamento, o una delle cosiddette attività agricole connesse (manipolazione, trasformazione, commercializzazione dei prodotti agricoli), purché entro alcuni limiti quantitativi e qualitativi. Recenti modifiche legislative hanno ampliato l’ipotesi di imprenditore agricolo, facendovi rientrare anche le imprese di agriturismo, quelle ittiche e numerose ipotesi minori; per inciso, la definizione di cui all’art. 2135 non è solo complessa ma anche piuttosto confusa, e offre parecchi dubbi interpretativi.

L’art. 2195 effettua poi una dettagliata descrizione della figura dell’imprenditore commerciale, ma più semplicemente possiamo definirlo come ogni imprenditore che non eserciti un’attività agricola.
L’art. 2083, infine, definisce il piccolo imprenditore come colui che esercita l’attività di impresa servendosi prevalentemente del lavoro proprio e dei membri della propria famiglia: a titolo esemplificativo e non tassativo, il codice cita il coltivatore diretto, l’artigiano, il piccolo commerciante.

Nel riquadro generale occorrerà dunque barrare la casella A da parte degli imprenditori commerciali (non piccoli) e la casella D da parte degli imprenditori agricoli (non piccoli).

In caso di piccolo imprenditore, invece, occorrerà barrare la casella C nell’ipotesi del coltivatore diretto e la casella B in tutti gli altri casi.

Giuseppe

Rispondi