Scadenza versamento acconto IRPEF 2012

di Vito Verna Commenta

Ricordiamo, infine, che il su indicato differimento del 3% potrà venir applicato esclusivamente in relazione a questa rata del versamento dell'acconto IRPEF 2012.

Scadenza versamento acconto IRPEF 2012

Entro le ore 24:00 di venerdì 30 novembre 2012 si dovrà provvedere al versamento della seconda o unica rata dell’acconto IRPEF 2012, imposta che verrà poi saldata nel 2012, mediante compilazione del Modello F24.

ECCO LA LEGGE DI STABILITA’ 2013

Quest’ultimo, come forse saprete, dovrà venir inviato, da tutte le partite IVA interessate, esclusivamente mediante modalità telematiche e, naturalmente, dovrà obbligatoriamente riportare il codice tributo 4034.

DETRAZIONI LEGGE DI STABILITA’ 2013

Inoltre, come ormai noto, nel caso in cui il contribuente goda di uno più crediti nei confronti del Fisco, potrà venir applicata la compensazione tra i crediti dovuti dallo Stato ed i debiti dovuti allo Stato.

TAGLI A DEDUZIONI E DETRAZIONI RETROATTIVI NELLA LEGGE DI STABILITA’ 2013

La su indicata del 30 novembre 2012, in particolar modo, dovrebbe interessare tutti colori i quali vanterebbero un debito d’imposta nei confronti dell’Amministrazione finanziaria oltre a tutti coloro i quali, pur dovendolo aver già fatto, non avrebbero ancora provveduto a presentare la dichiarazione dei redditi.

Passando al calcolo dell’importo dell’acconto IRPEF 2012 il contribuente dovrà tener conto della riduzione, stabilita dal DCPM del 21 novembre 2011, dal 99% al 96% della percentuale che si andrà ad applicare al risultato del rigo RN33 del modello UNICO PF 2012.

Nel caso in cui, invece, il contribuente non abbia provveduto a presentare la propria dichiarazione dei redditi dovrà applicare la su indicata percentuale al proprio reddito complessivo.

Ricordiamo, infine, che il su indicato differimento del 3% potrà venir applicato esclusivamente in relazione a questa rata del versamento dell’acconto IRPEF 2012.

Photo Credits | Getty Images

Rispondi