Agevolazioni fiscali ai disabili per acquisto auto

di Stefania Russo Commenta

Il fisco concede diverse agevolazioni alle persone disabili e alle loro famiglie quando si acquista un'auto nuova o usata..

Il fisco concede diverse agevolazioni alle persone disabili e alle loro famiglie quando si acquista un’auto nuova o usata.

Anzitutto viene applicata un’aliquota Iva pari al 4% anzichè al 20%, purchè si tratti di un’automobile di cilindrata non superiore ai 2.000 c.c., oppure 2.800 c.c. nel caso di un’auto diesel. In questo caso lo sconto viene applicato senza alcun limite all’importo pagato per l’acquisto dell’auto, anche se è possibile usufruirne una sola volta nell’arco di quattro anni e solo nel caso in cui l’auto venga intestata alla persona disabile.


La spesa, inoltre, da diritto all’applicazione di uno sconto sull’Irpef del 19%, tuttavia l’importo massimo su cui calcolare la detrazione non può superare i 18.076 euro.

Sempre nei limiti della cilindrata previsti per l’applicazione dello sconto sull’aliquota Iva, inoltre, spetta l’esenzione dal pagamento del bollo auto, sia nel caso in cui l’intestatario è il disabile sia nel caso in cui l’intestatario è un familiare di cui egli sia fiscalmente a carico.

Tutte le agevolazione descritte spettano solo nel caso in cui l’auto venga utilizzata a beneficio esclusivo o prevalente del disabile.

Hanno diritto a tali agevolazioni:
– non vedenti e sordi;
– disabili con handicap psichico e mentale a cui è stata riconosciuta l’indennità di accompagnamento;
– disabili con gravi limitazioni alla deambulazione o pluriamputati;
– disabili con ridotte o impedite capacità di movimento.

Rispondi