Modello richiesta nota di accredito (nota di credito)

Nel caso in cui dobbiamo restituire la merce ricevuta o nel caso in cui abbiamo provveduto al pagamento di una fattura di importo superiore rispetto a quello effettivamente dovuto, per ottenere la restituzione della somma pagata dobbiamo chiedere all’azienda che ha emesso la fattura l’emissione di una nota di credito (anche detta nota di accredito).

Quando si chiede l’emissione di una nota di credito occorre specificare il motivo della richiesta e l’ammontare della somma di cui si chiede la restituzione.

Modello nota di accredito

La nota di accredito, anche detta nota di credito, èun documento mediante il quale vengono completamente o in parte stornati gli importi indicati in una precedente fattura emessa in relazione alla prestazione di un servizio o alla fornitura di un bene.

La nota di accredito èmolto simile ad una fattura, essa deve infatti essere numerata, deve indicare i dati della fattura a cui si riferisce e deve indicare i vari importi. Al contrario di quanto avviene nel caso della fattura, tuttavia, la nota di accredito deve essere emessa entro un anno dalla consegna del bene o dalla fornitura del servizio a cui si riferisce. Di seguito proponiamo un esempio di nota di accredito.

Che cos’èuna nota di accredito (nota di credito)

Nel caso in cui dopo l’emissione di una fattura viene meno completamente o soltanto in parte l’operazione per la quale èstata emessa, oppure si verifica una diminuzione del prezzo o dell’imponibile Iva, il soggetto che ha emesso fattura puಠeffettuare la variazione dovuta mediante una cosiddetta nota di accredito.

L’emissione di una nota di accredito, tuttavia, èpossibile solo nelle ipotesi espressamente previste dalla normativa di riferimento, ovvero: dichiarazione di nullità  del contratto, annullamento, revoca, risoluzione o rescissione del contratto stesso; mancato pagamento in tutto o in parte di procedure concorsuali o di procedure esecutive rimaste infruttuose; applicazione di abbuoni o sconti.