Naspi, da gennaio 2019 scatta l’aumento

di Fabiana Commenta

Piccolo aumento in vista per i disoccupati che percepiscono la Naspi o assegno di disoccupazione: da gennaio 2019 è infatti previsto un piccolo aumento della somma che viene erogata dall’INPS per i disoccupati. 

assegno di ricollocazione, naspi

Ma vediamo nel dettaglio a quanto ammontano gli aumenti e a chi spettano. 

Per chi percepisce l’assegno di disoccupazione ed è stato licenziato per giusta causa, l’Istituto ha fissato a partire dal 1° gennaio, un piccolo incremento sull’importo totale: l’aumento dovrebbe ammontare all’1-1,1% e verrà destinato a chi è in attesa di ricollocazione. Il piccolo aumento arrivai seguiti alla perequazione, il meccanismo secondo il quale il potere d’acquisto delle pensioni deve restare invariato, anche con l’inflazione. 

Per cui a partire dal 1° gennaio, come previsto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, verrà effettuata una rivalutazione delle pensioni con gli importo che subiranno un leggero incremento pari all’1,1%. 

Stesso aumento quindi anche sugli importi della Naspi.

Confermato il calcolo previsto del sussidio di disoccupazione. 

Viene confermato al 75% lo stipendio dell’ex lavoratore, considerando gli ultimi 4 anni, per la parte che non supera la somma di 1.221,44€.

Per la parte di stipendio eccedente questo limite, si prende il 25%, fino a raggiungere l’importo massimo di 1.328,76€ mensili.

Resta invariata anche per il prossimo anno la riduzione del 3% che sarà invece applicata sul sussidio a partire dal quarto mese di Naspi.

Intanto poche settimane fa è anche entrato in vigore un nuovo servizio per poter conoscere con esattezza l’importo online della Naspi. Per verificarla è sufficiente accedere al portale e poi accedere direttame da “Tutti i servizi” a “Nuova Assicurazione sociale per l’impiego ( NASpI): consultazione domande”. 

NASPI, COME CONOSCERE L’IMPORTO ONLINE

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>