Accordo anti-caporalato sottoscritto a Foggia

di GianniPug Commenta

A Foggia dove i lavoratori agricoli non perdono certo il passo della stagione, è stato sottoscritto un interessante accordo anti caporalato. Ecco il sunto del documento. 

Sottoscritto, presso la Prefettura di Foggia, un accordo per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore agricolo e prevenire così forme illegali di intermediazione di manodopera come il caporalato. Già con i voucher si era tentata la strada dell’emersione del lavoro nero e soprattutto dei lavoratori stagionali. In questo momento si è sentita l’esigenza di andare oltre e definire un accordo particolare, che rappresenti una soluzione concreta al problema degli stagionali e non solo nel settore agricolo. Un settore che tra l’altro sta vivendo una seconda giovinezza grazie agli imprenditori under40.

“Con questo accordo – commenta Stefano Fumarulo, dirigente della sezione politiche per le migrazioni della presidenza della Regione Puglia – si fa un ulteriore passo concreto nell’applicazione del Protocollo sperimentale contro il caporalato firmato il 27 maggio scorso. In Puglia le istituzioni, le parti sociali e le associazioni stanno lavorando senza sosta. Un problema trentennale non si può risolvere in pochi mesi, ma i gesti che si stanno realizzando sono concreti”.

La dirigente della sezione lavoro della Regione Puglia, Luisa Anna Fiore, sottolinea come “questo accordo mira a far impegnare le parti firmatarie a una reale collaborazione affinché dalle parole si possa passare ai fatti mediante l’incrocio tra domanda e offerta di lavoro”. “La giunta regionale la settimana scorsa – ricorda – ha approvato l’avvio di ‘Sportelli mobili multifunzione’ che saranno gestiti dal settore politiche del lavoro delle Province di Foggia, Bari e Lecce e che renderanno le procedure più semplici a tutela proprio dei lavoratori”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>