Naviris, ecco il frutto della partnership tra Naval Group e Fincantieri

di GianniPug Commenta

L’annuncio dello scorso 14 giugno 2019 ha trovato finalmente seguito nella pratica: è diventata operativa Naviris, la nuova joint venture che è stata realizzata da parte di Fincantieri e Naval Group. C’era molta attesa nei confronti del nome da assegnare alla nuova società e la denominazione di Naviris è stata scelta per mettere in evidenza l’importante partnership che è stata siglata. L’intento è quello di sottolineare come ci siano competenze e qualità notevolmente superiori, con l’intento di entrare in campo ben presto sul mercato internazionale.

Il nome di Naviris era stato già svelato, ma adesso ha preso il via l’attività della joint venture, grazie alla prima riunione del Consiglio di Amministrazione che è avvenuta nel corso dell’ultima edizione dello Steering Committee, che viene organizzato quattro volte all’anno, in modo alternato, entro i confini italiani e in quelli transalpini. Si tratta del più logico sviluppo possibile in merito all’ottima partnership che si è creata tra i due colossi, ovvero Fincantieri e Naval Group.

A capo di Naviris ci sarà Giuseppe Bono, mentre Hervé Guillou farà parte del Cda. Come Chief Executive Officer è stato nominato Claude Centofanti, mentre Enrico Bonetti rivestirà il ruolo di Chief Operation Officer.

Proprio Bono e Guillou hanno voluto mettere in evidenza, con una nota rilasciata da entrambi i colossi, come la nascita di Naviris sia stata possibile anche per merito del supporto senza condizioni che è stato offerto non solo dal governo italiano, ma anche da parte di quello transalpino. La volontà comune di tutti è ben nota, ovvero quella di creare un leader europeo nel campo della difesa navale.

Non è la prima volta che Fincantieri e Naval Group collaborano per lo sviluppo di un progetto in comune. Questi due famosi marchi del settore nautico mondiale hanno già sperimentato i vantaggi di sviluppare delle iniziative in comune e lavorare fianco a fianco. Correvano gli anni Novanta quando Fincantieri e Naval Group firmarono il primo progetto in comune, rappresentato dal programma di cacciatorpediniere per la difesa aerea Horizon, composto da ben quattro navi. A partire dal 2005, poi, i due colossi hanno deciso di replicare, visti i frutti positivi di tale progetto, lavorando insieme anche al piano fregate multi-missione FREMM, con oltre venti navi all’attivo. Non mancano, quindi, gli esempi positivi di come le collaborazioni precedenti tra Fincantieri e Naval Group abbiano portati a dei risultati davvero di tutto rispetto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>