School bonus, che cos’è e come richiede

di Fabiana Commenta

Si chiama School bonus ed è il credito di imposta che spetta a chi effettua erogazioni in denaro in favore degli istituti del sistema nazionale di istruzione. 

Si tratta nel dettaglio di istituzioni scolastiche statali, di istituzioni scolastiche paritarie private e di enti locali.

concorso scuola, part time-asilo nido

Il credito d’imposta è pari al 65% delle erogazioni liberali che vengono effettuate nei periodi d’imposta 2016 e 2017 e del 50% delle spese effettuate nel periodo d’imposta 2018. 

Lo school bonus viene diviso in 3 quote annuali che avranno lo stesso importo, ma non è cumulabile con altre agevolazioni che sono previste per le stesse spese. 

Il  tetto massimo di spese agevolabili è pari a 100mila euro per ogni periodo d’imposta: è inoltre da tenere presente che tutte le erogazioni liberali effettuate devono essere indicate nella dichiarazione dei redditi.

Per tutti i titolari di reddito d’impresa, il credito d’imposta dovrà essere invece utilizzabile tramite compensazione, ma non è rilevante ai fini delle imposte sui redditi o dell’imposta regionale sulle attività produttive.

Ma per quali interventi si può richiedere lo School bonus?

È previsto e riconosciuto per diverse tipologie di investimenti, vale a dire,

realizzazione di nuove strutture scolastiche, manutenzione e potenziamento delle strutture scolastiche esistenti o interventi  per il miglioramento dell’occupabilità degli studenti. 

Possono richiederlo diverse categorie di contribuenti, persone fisiche, enti non commerciali e soggetti titolari di reddito d’impresa.

Per consentire l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta con la Risoluzione n.115/e del 19/12/2016 è necessario utilizzare il codice tributo 6873 – Credito d’imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno degli istituti del sistema nazionale di istruzione – SCHOOL-BONUS – art. 1, comma 145, della legge 13 luglio 2015, n. 107 in uso a decorrere dal 1° gennaio 2017.

 

photo credits | think stock

Rispondi