Il trasloco delle piante di casa

di La Redazione Commenta

Molto spesso in casa si coltivano piante di ogni genere: negli ambienti interni, sul terrazzo o anche in giardino, per i più fortunati. Quando si trasloca è legittimo pensare di portare con sé anche le proprie piante, per avere degli elementi verdi anche nella nuova casa. Per farlo però è necessario effettuare qualche piccolo accorgimento, in modo che il trasporto non fallisca miseramente, danneggiando eccessivamente le nostre piante.

Preparare le piante
Prima di poter trasportare una pianta in vaso è importante diminuire le possibilità di cospargere di terra e acqua il mezzo utilizzato per il trasloco. Conviene quindi sospendere le annaffiature, almeno 3-4 giorni prima del viaggio, per ottenere un terriccio umido ma compatto, senza depositi di acqua nel sottovaso o nel cache-pot. Il giorno del viaggio è bene imballare accuratamente il vaso, per evitare che si rompa o che si rovesci. Nel caso di piante in zolla conviene invece contattare un bravo giardiniere, che si preoccuperà di estrarre le radici dal terreno e di preparare una zolla compatta. Anche in questo caso conviene effettuare l’operazione con il terriccio leggermente umido, ma non inzuppato di acqua. La zolla va imballata con della juta e, all’esterno, con del materiale plastico contenitivo. Le piante con rami delicati e molto lunghi andrebbero potate, oppure è possibile legare la chioma con della rafia, con il duplice intento di compattarla e di evitare danni accidentali.

Il trasporto vero e proprio
Molte piccole piante in vaso possono essere trasportate comodamente in macchina. Bisogna però tenere sempre conto del fatto che si tratta di esseri viventi: in stagioni come l’inverno e l’estate le piante possono subire un danno eccessivo se portate in una macchina con una temperatura molto diversa da quella di vegetazione ottimale. Quando si devono trasportare numerose piante, o anche singole piante di grandi dimensioni, conviene contattare un’azienda specializzata, o rivolgersi a quella che già si occupa del trasloco dei mobili, ad esempio http://aztraslochi.it/trasporti/trasporto-piante. Per piante e oggetti delicati queste ditte garantiscono la possibilità di un trasporto soft, effettuato con mezzi climatizzati, in modo da evitare lo choc termico che potrebbe danneggiare le piante. Inoltre è possibile richiedere delle soste per le annaffiature o per vaporizzare la chioma delle piante più grandi, in modo da diminuire per quanto possibile lo stress del viaggio. La disponibilità di appositi carrelli permette di mantenere i vasi sempre ben dritti, e di controllare la disposizione di rami e chiome frondose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>