Cappotto Termico Ecobonus 110%: informazioni utili

di GianniPug Commenta

L’Ecobonus cappotto termico è uno degli incentivi fiscali prorogati dalla Legge di Bilancio 2021 per i lavori legati all’efficientamento energetico degli edifici. 

Il Decreto Rilancio ha previsto l’incremento dell’Ecobonus al 110% per interventi di isolamento termico a cappotto delle superfici opache verticali e orizzontali che interessino l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio stesso. 

Il calcolo della detrazione viene effettuato su un ammontare complessivo delle spese da 30.000 a 50.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio. 

Cappotto termico Ecobonus 110%: a chi spetta? 

Possono usufruire del vantaggio fiscale dell’Ecobonus tutti i contribuenti – residenti e non residenti – che possiedono l’immobile oggetto di intervento.

Oltre ai proprietari, altri soggetti che possono fruire dell’Ecobonus 110% cappotto termico sono:

  • i titolari di un diritto reale sull’immobile;
  • gli inquilini;
  • i condòmini (per gli interventi sulle parti comuni condominiali);
  • i comodatari.

La detrazione fiscale può essere fruita dal familiare convivente con il possessore o il detentore dell’immobile oggetto dell’intervento e dal convivente more uxorio.

Ecobonus Cappotto termico: quali sono le aliquote? 

L’Ecobonus è stato istituito dalla legge 296/2006 (commi da 344 a 347) e si tratta della detrazione Irpef o Ires destinata a tutti coloro che effettuano lavori inerenti alla riqualificazione e al risparmio energetico di edifici esistenti, interventi tra cui rientra l’applicazione del cappotto termico. 

L’Ecobonus Cappotto Termico viene erogato nella forma di riduzione delle imposte, per un ammontare massimo di spesa da 40.000 euro a 136.000 euro per ogni unità immobiliare da dividere in 10 rate annuali di pari importo.

Lo sconto può essere del:

  • 65%: per le spese sostenute entro il 31 dicembre 
  • 70% o 75%: per la riqualificazione energetica con spesa massima di 40.000 euro per ogni unità immobiliare che compone il condominio, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021
  • 80% o 85% nel caso di fruizione dell’Ecobonus in abbinamento al Sismabonus. 

Ecobonus cappotto termico: cessione del credito e sconto in fattura

Sia per i privati che per i condomini che usufruiscono dell’Ecobonus vi è inoltre la possibilità di accedere alla cessione del credito.

Per interventi di efficientamento energetico i soggetti beneficiari possono optare per la cessione del credito ai fornitori dei beni e dei servizi oppure è possibile optare per lo sconto in fattura

 

Campagna CappottoMio di Eni Gas Luce 

L’oggetto della campagna promossa da Eni gas e Luce è CappottoMio, la proposta per la riqualificazione energetica e antisismica degli edifici. 

Il cappotto termico consente infatti di ridurre gli sprechi usando l’energia in maniera più efficiente.

Coibentare le pareti dell’edificio può comprendere anche la sostituzione degli infissi e dei serramenti e il rifacimento e la coibentazione della falda o del solaio della casa.

Riqualificare gli impianti e le centrali termiche, installando sistemi di termoregolazione e adeguando gli impianti già esistenti alla normativa vigente.

È possibile usufruire delle agevolazioni previste dal Decreto Rilancio e ottenere fino al 110% di detrazioni fiscali sui diversi servizi volti all’efficientamento energetico, con la possibilità di cessione del credito o dello sconto in fattura.

Il Decreto Rilancio prevede la possibilità di portare in detrazione al 110% alcune spese sostenute per:

  • interventi di efficientamento energetico (Ecobonus)
  • riduzione del rischio sismico (Sismabonus)
  • installazione di impianti fotovoltaici
  • installazione di colonnine di ricarica di veicoli elettrici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>