Il DURC si richiede online e dura 120 giorni

di Alba D'Alberto Commenta

Il DURC si richiede online e dura 120 giorni, La procedura è stata telematizzata e semplificata per andare incontro alle aziende.

Il DURC è il documento unico di regolarità contributiva ed è nello specifico un documento che attesta se un’impresa o un lavoratore autonomo, sono in regola con il pagamento e gli adempimenti previdenziali, assistenziali e assicurativi. Dal 1° luglio si può effettuare una richiesta online.

Dal primo giorno di questo mese è entrata in vigore un’altra novità importante per le imprese: il DURC può essere richiesto online con una procedura semplificata che consente a tutti, alle imprese e alle amministrazioni pubbliche di risparmiare tempo e denaro.

Il senso è quello di verificare in meno tempo possibile che un’impresa o un consulente siano in regola con i pagamenti e le comunicazioni riferiti ad INPS, INAIL e Casse edili. Il documento si può richiedere con un click, è fornito in pdf non modificabile e ha una validità di 120 biorni.

Il DURC online per chi non lo sapesse, contiene le seguenti informazioni:

a) la denominazione o ragione sociale, la sede legale e il codice fiscale del soggetto nei cui confronti è effettuata la verifica;
b) l’iscrizione all’INPS, all’INAIL e, ove previsto, alle Casse Edili;
c) la dichiarazione di regolarità;
d) il numero identificativo, la data di effettuazione della verifica e quella di scadenza di validità del documento.

La procedura fornirà un esito di regolarità nel caso in cui non siano state rilevate esposizioni debitorie per contributi e/o sanzioni civili. Le situazioni di irregolarità non sempre si riferiscono a contributi non versati, ma possono riguardare anche mancate comunicazioni (come ad esempio nel caso di mancato invio del DM10 o dell’Uniemens).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>