Sindaco o revisore unico Decreto Semplificazioni

di Stefania Russo Commenta

Il decreto semplificazioni, già approvato dal Consiglio dei ministri e che nel corso delle prossime ore dovrebbe essere..

Il Decreto Semplificazioni, già approvato dal Consiglio dei ministri e che nel corso delle prossime ore dovrebbe essere sottoscritto dal Capo dello Stato, prevede tra le principali novità l’introduzione del cosiddetto sindaco unico (anche detto revisore unico), che andrebbe rimpiazzare l’attuale struttura di controllo composta dal collegio sindacale e/o dal revisore legale dei conti.

CAUSE DI SCIOGLIMENTO SOCIETÀ

A riguardo, in particolare, la nuova normativa stabilisce che, nel caso in cui la società redige il bilancio in forma abbreviata, la regola prevede che venga istituito il sindaco unico, tuttavia è comunque possibile istituire il collegio sindacale previa modifica dello statuto. Per questa tipologia di società, dunque, è prevista la possibilità di scelta mediante apposita indicazione nell’atto costitutivo.

SOCIETÀ SEMPLIFICATA A RESPONSABILITÀ LIMITATA (SSRL)

Al contrario, invece, le società per le quali non è prevista la possibilità di redigere il bilancio abbreviato sono obbligate ad istituire il collegio sindacale.

In altre parole, dunque, a fare la differenza non è più la distinzione tra società a responsabilità limitata e società per azioni, in quanto la composizione dell’organo di controllo deriva esclusivamente dalla forma con cui si può redigere il bilancio.

Per quanto riguarda le S.r.l., ricordiamo, risultano obbligate a definire l’organo di controllo quelle con un capitale sociale non inferiore a 120.000 euro, quelle obbligate alla redazione del bilancio consolidato, quelle obbligate alla revisione legale dei conti; quelle che hanno superato per due esercizi consecutivi due dei limiti indicati dal primo comma dell’art. 2435-bis c.c. in merito alla redazione del bilancio in forma abbreviata.

Rispondi