Marca da bollo fattura regime dei minimi

di Stefania Russo Commenta

I contribuenti che rientrano nel nuovo regime dei minimi devono applicare una marca da bollo da 1,81 euro su ciascuna...

I contribuenti che rientrano nel nuovo regime dei minimi devono applicare una marca da bollo da 1,81 euro su ciascuna fattura di importo superiore a 77,47 euro.

In caso di fatturazione elettronica, ovvero nel caso in cui la fattura non viene consegnata materialmente ma viene spedita tramite posta elettronica, è possibile pagare l’importo dovuto tramite modalità alternative, previa autorizzazione dell’Agenzia delle Entrate.

La richiesta di autorizzazione e il versamento della somma dovuta possono essere effettuati in diversi modi. Anzitutto è possibile ricorrere alla domanda preventiva, mediante la quale si comunica all’Agenzia delle Entrate il presunto numero di fatture che si prevede di emettere nell’arco di un anno, attestando il pagamento del relativo importo tramite modello F23 e il codice tributo 458T.

In alternativa è possibile ricorrere alla comunicazione consuntiva. In tale caso, entro la fine di gennaio dell’anno successivo a quello di emissione delle fatture, viene comunicato all’Agenzia delle Entrate il numero esatto di fatture emesse, calcolando con precisione l’importo dovuto. In tal caso è anche possibile determinare la differenza da versare o da chiedere a rimborso. Anche in questo caso il versamento deve essere effettuato utilizzando il modello F23 e il codice tributo 458T.

Tutte le comunicazione all’Agenzia delle Entrate devono essere inviate all’ufficio territorialmente competente tramite posta raccomandata con avviso di ricevimento.

Rispondi