Abolita l’ipotesi del Taglia Tasse

di Vito Verna Commenta

Resta ora da capire cosa ne sarà di questa ingente somma monetaria, grazie a quali risorse verrà dato effettivo seguito alla riforma del lavoro del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero e se si riuscirà mai a ridurre, definitivamente, la prima aliquota IRPEF a carico delle persone fisiche.

Abolita l'ipotesi del Taglia Tasse

Nonostante ne avessimo parlato con entusiasmo solamente ieri, a dire il vero con un certa, evidentemente errata, frettolosità, il cosiddetto fondo Taglia Tasse, che sarebbe stato finanziato grazie all’ingente extra-gettito che il Governo Monti starebbe riuscendo a recuperare grazie al rinnovato vigore ed ai nuovi impulsi e strumenti della lotta all’evasione fiscale (l’ultima proposta, in questo senso, dell’attuale esecutivo riguarderebbe la possibilità che la Guardia di Finanza controlli, accuratamente, tutti i soldi che gli italiani spenderebbero, ogni anno, sia per lo shopping tradizionale che per quello online), sarebbe già stato definitivamente abolito.

LOTTA ALL’EVASIONE PER RIDURRE IL CARICO FISCALE SUI CONTRIBUENTI ONESTI

Il fondo, le cui risorse sarebbero state destinata alla risoluzione di alcune delle più complesse problematiche della riforma del lavoro (quali, per esempio, la riduzione dell’imposizione fiscale a carico delle vere partite IVA), non avrebbe infatti trovato, purtroppo, il dovuto accoglimento presso il Consiglio dei Ministri che avrebbe deciso di accantonare l’idea.

TUTTE LE TASSE SULLA CASA DEL 2012

Resta ora da capire, anche in considerazione della recente approvazione dell’emendamento al decreto fiscale presentato dal Popolo della Libertà grazie al relatore Gianfranco Conte, cosa ne sarà di questa ingente somma monetaria, grazie a quali risorse verrà dato effettivo seguito alla riforma del lavoro del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero e se si riuscirà mai a ridurre, definitivamente, la prima aliquota IRPEF a carico delle persone fisiche.

NUOVA TASSA IRI OPZIONALE E NON OBBLIGATORIA PER LE AZIENDE

Domande che, per lo meno a nostro avviso, potrebbero ora rimanere, per sempre, senza un’adeguata risposta.

Rispondi