Ssrl modifiche alla normativa proposte dal CNN

di Stefania Russo 3

La nuova Società Semplificata a Responsabilità Limitata (SSRL), introdotta dal governo Monti e che consente ai giovani...

La nuova Società Semplificata a Responsabilità Limitata (SSRL), introdotta dal governo Monti e che consente ai giovani di costituire una società con un capitale iniziale di solo un euro e senza la necessità di ricorrere al notaio, non ha ricevuto l’approvazione del Consiglio Nazionale del Notariato (CNN), almeno nella sua attuale formulazione, che ricordiamo non può ancora dirsi definitiva in quanto non c’è stata la conversione del Decreto Legge.


CAUSE SCIOGLIMENTO SOCIETÀ

Il CNN, infatti, ha sottolineato che allo stato attuale la Ssrl risulta priva di qualunque tipo di controllo preventivo, in quanto la normativa prevede che l’atto costitutivo e le sue successive modifiche mediante delibere assembleari vengano redatte mediante ricorso a scrittura privata, quindi senza l’intervento di un notaio.

Questo, secondo il CNN, risulta in contrasto con quanto stabilito dalla Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 2009/101/CE, la quale prevede che in caso di assenza di controlli preventivi di tipo amministrativo o giudiziario, debba obbligatoriamente essere adottata la forma dell’atto pubblico.

ATTO COSTITUTIVO SSRL

L’attuale normativa che disciplina la Ssrl, inoltre, sottolinea il CNN, non identifica chi è il soggetto che deve controllare una serie di elementi essenziali, ad esempio che accerti che l’oggetto sociale sia lecito, possibile, determinato o determinabile. L’assenza di controlli, inoltre, comporta il rischio che al momento della trasmissione dei dati alla Camera di Commercio ai fini dell’iscrizione della società nel registro delle imprese possano essere coinvolti soggetti ignari o del tutto inesistenti.

A fronte di tali lacune, dunque, il CNN invita il governo ad apportare le dovute modifiche alla normativa che disciplina la Ssrl, prevedendo anzitutto la forma dell’atto pubblico per l’atto costitutivo e le successive modifiche statuarie. A riguardo, in particolare, il CNN si è dichiarato pronto a prestare gratuitamente la sua funzione pubblica al fine di appoggiare le finalità perseguite dal governo sul fronte sociale.

Tra altre modifiche suggerite dal CNN figurano l’obbligo degli amministratori di essere anche soci e un capitale sociale di importo variabile fra 1 e 9.999,99 euro (per evitare che questo tipo di società diventi un possibile mezzo utilizzato per eludere le normative antiriciclaggio e di tracciabilità dei pagamenti).

Commenti (3)

  1. e fu così che finì tutto prima di iniziare

  2. Quindi se tre ragazzi con età inferiore di 35 anni volessero aprire una ssrl, ora non potrebbero ancora? Insomma conviene aprire questa ssrl o aprirsi una partita iva soprattuto parlando di spese che avremo una volta aperte…grazie!

  3. Al momento non è possibile aprire proprio nulla
    Ecco il perchè in questo post
    http://www.mercor.org/ssrl/

Rispondi