Compilazione del modello per l’adesione

di Giuseppe Aymerich 1

Nel primo quadro del modello per l’adesione occorre indicare gli uffici destinatari della comunicazione, posto che, quando sono..

fisco

Nel primo quadro del modello per l’adesione occorre indicare gli uffici destinatari della comunicazione, posto che, quando sono più di uno, copia della stessa deve essere consegnata ad ognuno di loro.

Gli uffici in questione, ovviamente, sono quelli da cui è provenuto l’invito al contraddittorio, hanno redatto il PVC o comunque sono coinvolti nel processo di definizione della situazione tributaria del contribuente.


La seconda parte, invece, comporta la precisazione dell’invito o del PVC al cui contenuto si chiede di aderire.

Occorrerà indicare, nell’ordine: cognome e nome oppure denominazione sociale del destinatario del verbale o dell’invito; codice fiscale ed eventuale partita IVA dello stesso; organo dell’Amministrazione Finanziaria che ha redatto il verbale o l’invito, nonché la data di consegna o notifica dello stesso al destinatario; i periodi di imposta interessati. Nella sola ipotesi di invito al contraddittorio, occorre segnalare anche il numero dello stesso.


L’ultima sezione, infine, comporta l’obbligo di specificare i dati di chi presenta la dichiarazione; se si tratta dello stesso destinatario già specificato, occorrerà ripetere le informazioni richieste, indicando, in particolare: nome, cognome e codice fiscale, luogo e data di nascita, residenza anagrafica.

Servirà poi determinare la tipologia e il numero del documento d’identità allegato, l’ente che l’ha rilasciato e la data di emissione.

Occorre poi chiarire lo status del dichiarante: se è una persona fisica, si scriverà “destinatario”, mentre in caso di ente si indicherà “rappresentante legale” o una dizione analoga.
Solo nell’ipotesi dell’ente, inoltre, occorrerà compilare i campi successivi (denominazione e codice fiscale).

Nella parte conclusiva, occorre ripetere la tipologia di adesione che si intende eseguire scegliendo fra le diverse opzioni proposte e si deciderà se pagare quanto dovuto in unica soluzione oppure a rate (precisando eventualmente anche il loro numero).
Da ultimo, data e firma.

Commenti (1)

Rispondi