Lavorare in multitasking

di Giuseppe Aymerich Commenta

Nel linguaggio informatico, si definisce “multitasking” la proprietà dei microprocessori di eseguire in contemporanea diverse funzioni e programmi..

Nel linguaggio informatico, si definisce “multitasking” la proprietà dei microprocessori di eseguire in contemporanea diverse funzioni e programmi.

Mutuando il concetto in ambito umano e lavorativo, un dipendente o un autonomo opera in multitasking quando si occupa di diverse questioni (professionali e anche private) nello stesso lasso di tempo.
La capacità di seguire insieme diversi progetti è spesso definita come indispensabile per un lavoratore, e anzi costituisce un “plus” notevole quando si valuta la sua produttività ed efficienza.


In genere, è un’abilità che s’impara negli anni, affinandola sempre di più con il passare del tempo e delle esperienze.

È recentemente uscito, però, un testo scientifico che sta facendo discutere gli analisti di organizzazione aziendale. Si tratta di uno studio a metà fra la psicologia e l’economia, ad opera di uno studioso dell’università americana di Stanford, Dave Creenshaw.


Secondo Creenshaw, il mito del multitasking va sfatato. L’autore parte da una constatazione piuttosto semplice: nessuno è in grado di formulare due pensieri contemporaneamente.

In ambito umano, dunque, il multitasking consiste per forza di cose nel saltare continuamente da un’attività all’altra, ma questo è tutt’altro che proficuo. Occorre, infatti, sempre un po’ di tempo per riprendere il filo di un’attività interrotta un’ora prima o un giorno prima, e talvolta non ci si ricorda nemmeno di tutti i dettagli, cosa che invece non avviene se l’operazione è eseguita tutta in un colpo.

Il professore californiano conclude la sua tesi sostenendo che, a dispetto dell’apparenza, il multitasking fa perdere efficienza. Preferibile, dunque, pianificare con attenzione il proprio tempo e provvedere ad affrontare e terminare una questione per volta prima di passare alla successiva.

Corollario di tutto questo: concentrare telefonate, e-mail e commissioni varie in uno stesso lasso di tempo, per liberarsene il prima possibile, anziché intervallarle all’interno del lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>