Elementi superflui del curriculum vitae

di dikastyle Commenta

In tempi di crisi riuscire ad ottimizzare al massimo il proprio curriculum può rivelarsi fondamentale per essere selezionati, almeno solo per un colloquio conoscitivo.

A tal fine, secondo un team di esperti, una della cose da fare è eliminare dal proprio curriculum tutti quegli elementi che possono essere definiti superflui. Non basta quindi seguire un modello curriculum vitae, ma occorre personalizzarlo in modo da renderlo proprio, e far si che chi si trova a leggerlo non debba trovarsi di fronte ad una serie di informazioni oltre che inutili anche controproducenti.

Partiamo dal livello di istruzione. Se si è in possesso della laurea è anzitutto preferibile omettere il diploma, a meno che questo non sia coerente con un’esplicita richiesta dell’annuncio a cui si risponde. Inoltre, sia per quanto riguarda la laurea che il diploma, il voto va inserito solo se può rappresentare un punto a nostro favore, altrimenti è da omettere.

Per quanto riguarda le precedenti esperienze lavorative, se sono parecchie è meglio omettere quelle di breve durata e poco significative, mentre nella sezione dedicata alle competenze è meglio non includere quelle basi e che ci si aspetta appartengano a tutti, come ad esempio l’utilizzo di word, ma indicare solo quelle che possono rappresentare un elemento distintivo rispetto agli altri candidati.

Meglio omettere anche la foto, sempre che questa non sia esplicitamente richiesta, così come pure sono considerate superflue tutte quelle informazioni inerenti la propria vita privata e i propri hobby, a meno che non ci sia un punto di incontro con l’offerta di lavoro per la quale ci si candida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>