Da dipendente a imprenditore: metodo Victor Fadlun

di GianniPug Commenta

Come cambiare vita e fare business secondo Victor Fadlun

Molti lavoratori dipendenti hanno ambizioni imprenditoriali, ma non sanno bene da dove partire per trasformare le loro idee in progetti di business concreti e di successo. 

Abbiamo avuto la possibilità di parlarne con Victor Fadlun che ha guidato migliaia di imprenditori in Italia, alcuni dei quali sono partiti da lavoratori dipendenti e hanno deciso di cambiare completamente approccio al mondo del lavoro.

Vediamo insieme cosa fare per passare da dipendente a imprenditore secondo il metodo Victor Fadlun. 

metodo victor fadlun

Errori da evitare secondo Victor Fadlun

Molti lavoratori dipendenti aspirano a diventare imprenditori o liberi professionisti, nella speranza di poter gestire in autonomia il proprio tempo. 

Ci sono alcuni errori che le persone commettono, ci dice Victor Fadlun, per inesperienza e per fretta di arrivare alla destinazione. 

Prima di tutto, quando si decide di cambiare vita, la fretta è una cattiva consigliera. Mollare tutto e partire seguendo una nuova avventura può rivelarsi finanziariamente insostenibile in poco tempo. 

Ci vuole pazienza sia per costruire un fondo di garanzia per le eventuali emergenze e imprevisti, ma anche per imparare a gestire la pressione di un lavoro autonomo. 

Victor Fadlun consiglia di dedicare almeno un anno nel lavoro su di sé, nella costruzione di una solidità finanziaria e nel testare l’idea.

Per le professioni digitali o imprese digitali, come e-commerce per esempio, è bene imparare diverse skill, iniziare a costruire un buon network, prima di lasciare la sicurezza dello stipendio. 

Trovare l’idea giusta secondo Victor Fadlun

Una volta che hai acquisito le skill giuste e hai lavorato sulla capacità di stare sotto pressione, trovare l’idea giusta è solo questione di intuito. Quello che avrai studiato in un anno, le persone che avrai incontrato, fisicamente oppure online, le relazioni che hai stretto ti potranno permettere di avere una visione maggiore. Victor Fadlun suggerisce di frequentare il più possibile l’ambiente nel quale vorresti lavorare, di cercare associazioni imprenditoriali, gruppi su facebook, telegram, di iscriversi a linkedin e connettersi ad altri professionisti e imprenditori. 

Spesso sono gli incontri con altri imprenditori e professionisti ad aprire la via a nuove strade e collaborazioni preziose. 

Gestire la paura del fallimento: metodo Victor Fadlun

Questo è il grande ostacolo di chi vuole buttarsi in un’avventura imprenditoriale, ma rimane sempre incerto sul da farsi. 

La paura del fallimento è una conseguenza naturale del condizionamento sociale, però come ci fa notare Victor Fadlun: si può fallire anche in un lavoro che si odia, quindi è una paura che va superata.

Per togliersi di dosso la paura di fallire bisogna intraprendere delle azioni. Studiare, conoscere altri professionisti, acquisire competenze, diventare sempre più sicuri di sé, amare il processo aiuta a far diventare la paura del fallimento un ricordo lontano.

E in caso di fallimento, di qualcosa che non va secondo i piani, in caso di imprevisti, brusche frenate e passi indietro, ricordarsi che ogni cosa che accade è una lezione da imparare e non una condanna a morte, come ci specifica Victor Fadlun.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>