Home » Nuove regole per le ristrutturazioni edilizie dallo Sblocca Italia

Nuove regole per le ristrutturazioni edilizie dallo Sblocca Italia

Con il varo del decreto legge Sblocca Italia, che dovrà  essere convertito in legge entro il prossimo 11 novembre 2014,  saranno introdotte nella legislazione italiana una serie di nuove norme volte a rilanciare il settore dell’edilizia e quello immobiliare. La buona notizia, tuttavia, èche alcune norme sono già  diventate operative e renderanno pi๠semplici e meno costose le pratiche per effettuare le ristrutturazioni edilizie. 

piano-casa-edilizia

I proprietari di immobili potranno d’ora in avanti effettuare ristrutturazioni edilizie senza pi๠richiedere la SCIA, il certificato necessario in precedenza, anche se i lavori riguarderanno accorpamenti di immobili o la creazione di ulteriori suddivisioni negli stessi. Per procedere con i lavori sarà  sufficiente presentare il certificato denominato CILA al proprio Comune, ovvero la Comunicazione di Inizio Lavori.

> Nelle imprese dell’edilizia continuano i licenziamenti

Ci saranno solo un paio di vincoli dal rispettare:

  • non dovranno essere modificate le strutture portanti degli immobili
  • non dovranno essere modificate le cubature volumetriche degli immobili.

I vantaggi di questa operazione si vedranno soprattutto, per i contribuenti e tutti gli interessati, nel risparmio di tempo e soldi. La CILA dovrà  infatti essere semplicemente firmata da un tecnico, ma non comporterà  pi๠l’attesa di 30 giorni per l’inizio dei lavori.

> Continua la crisi del settore dell’edilizia anche nel 2014

I lavori effettuati non saranno pi๠considerati ristrutturazioni edilizie a tutti gli effetti dai Comuni, ma opere di manutenzione straordinaria e per questo motivo non si dovranno pi๠pagare all’amministrazione locale gli oneri e i tributi richiesti in precedenza.

Altre informazioni in merito si possono trovare sulle guide recentemente pubblicate dall’Agenzia delle Entrate.