Bozza istruzioni studi di settore 2012

di Stefania Russo Commenta

Sul sito dell'Agenzia delle Entrate è stata pubblicata la prima bozza delle istruzioni riguardanti la compilazione...

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è stata pubblicata la prima bozza delle istruzioni riguardanti la compilazione del modello predisposto per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini degli studi di settore per l’anno di imposta 2011.

Tale modello deve essere inviato in via telematica, tuttavia costituisce parte integrante del modello Unico 2012, quindi coloro che sono tenuti all’invio devono barrare la casella “studi di settore” situata nella prima pagina del modello Unico 2012.

SANZIONI STUDI DI SETTORE DOPO MANOVRA FINANZIARIA 2011

Gli studi di settore, ricordiamo, sono dei dati elaborati mediante analisi economiche e statistiche che consentono di stimare i ricavi dei contribuenti. Essi si applicano a coloro che svolgono un’attività di impresa o di lavoro autonomo per la quale risulta approvato un apposito studio di settore, a meno che non sussista una causa di esclusione o di inapplicabilità.

MODELLI STUDI DI SETTORE DISPONIBILI PER IL DOWNLOAD

A riguardo, in particolare, la bozza delle istruzioni indica anche coloro che sono esclusi dalla compilazione del modello, tra cui figurano: coloro che hanno iniziato o cessato la loro attività nel corso del periodo d’imposta; coloro che presentano un ammontare di ricavi o compensi dichiarati superiore a 5.164.569 euro, fermo restando alcune eccezioni; coloro che si trovano in un periodo di non normale svolgimento dell’attività; coloro che effettuano vendite a domicilio; coloro che applicano il regime dei “minimi”; coloro che presentano cause di inapplicabilità specificatamente indicate nel decreto di approvazione dello specifico studio di settore.

Per poter procedere alla compilazione del modello è necessario far riferimento ai codici riportati nella tabella di classificazione delle attività economiche ATECO 2007. Ciascun contribuente, inoltre, può verificare la propria posizione rispetto alle risultanze dell’applicazione degli studi di settore tramite il software Gerico scaricabile gratuitamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate.

DOWNLOAD BOZZA ISTRUZIONI STUDI DI SETTORE 2012

Rispondi