Prescrizione indennità ferie non godute

di Stefania Russo Commenta

L'indennità che viene corrisposta al lavoratore in caso di ferie o permessi non goduti ha una prescrizione decennale in quanto ha..

L’indennità che viene corrisposta al lavoratore in caso di ferie o permessi non goduti ha una prescrizione decennale in quanto ha natura risarcitoria e non retributiva.

A stabilirlo è stata la Corte di Cassazione con sentenza n. 10341 dell’11 maggio 2011, con la quale ha riconosciuto natura risarcitoria all’indennità spettate al lavoratore in caso di ferie o permessi non goduti alla luce del fatto che si tratta di un inadempimento contrattuale del datore di lavoro e che è quindi tenuto al risarcimento del danno.


La Suprema Corte ha poi stabilito che, trattandosi di risarcimento, l’indennità che spetta al lavoratore per aver svolto le sue mansioni anche durante i giorni di ferie o di riposo rientra nell’ambito della prescrizione decennale stabilita dall’art. 2946 del Codice Civile (“Salvi i casi in cui la legge dispone diversamente i diritti si estinguono per prescrizione con il decorso di dieci anni“) e non in quella quinquennale prevista invece dall’art. 2947 del Codice Civile.

La Corte di Cassazione ha così respinto l’orientamento adottato dalla Corte d’Appello, che nella sua decisione aveva invece attribuito all’indennità spettate al lavoratore per i permessi e le ferie non godute natura retributiva, alla luce della stretta connessione con la prestazione lavorativa.

Rispondi