Finanziamenti imprese IBM per farle crescere

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Per le piccole e medie imprese, sia in materia di business, sia per l’accesso al credito, ci sono stati di certo tempi migliori rispetto a quelli attuali. Questo perché da un lato la globalizzazione e la crisi hanno reso il mercato sempre più concorrenziale e difficile da penetrare ed aggredire, e dall’altro rispetto al passato molte banche, un po’ in tutto il mondo, si sono letteralmente dimenticate di sostenere le famiglie e le imprese attraverso la concessione di prestiti e di finanziamenti.

Scottata dai mutui subprime e dai prestiti concessi in passato senza solide garanzie, infatti, la finanza bancaria molto spesso è orientata agli investimenti ed alla speculazione piuttosto che al sostegno dell’economia reale.


INCENTIVI ALLE IMPRESE INAIL

Ed allora non sorprende il fatto che un colosso come IBM, leader al mondo nelle soluzioni e nei servizi per l’informatica, abbia annunciato la sua discesa in campo proprio nel settore dell’accesso al credito. In particolare, è stato stanziato un plafond pari alla bellezza di un miliardo di dollari americani con la finalità di sostenere le PMI per l’acquisto di soluzioni per il business analytics e per il cloud computing.

I tratti caratteristici che rendono interessanti i finanziamenti IBM per le PMI sono quelli per cui le piccole e medie imprese possono finanziare l’acquisto di soluzioni per il cloud computing ed il business analytics con il tasso zero e con un piano di ammortamento pari a dodici mesi.

PROGRESS, FINANZIAMENTI EUROPEI PER LE PMI

Il tutto a patto che la PMI abbia un rating creditizio elevato. Inoltre, con IBM Global Financing, a differenza del circuito bancario, le approvazioni delle richieste sono rapide, rapidissime, al punto che si può ottenere il finanziamento anche in meno di sessanta secondi!

Rispondi