Truffa false lettere e falsi funzionari Agenzia delle Entrate

di Stefania Russo Commenta

L'Agenzia delle Entrate attraverso un comunicato ha messo in guardia i cittadini da alcune lettere che un questi giorni diversi contribuenti si sono visti...

L’Agenzia delle Entrate attraverso un comunicato ha messo in guardia i cittadini da alcune lettere che un questi giorni diversi contribuenti si sono visti recapitare e che in realtà non hanno nulla a che vedere con l’Agenzia stessa, in quanto si tratta dell’ennesima truffa che utilizza il nome dell’amministrazione finanziaria.

Con questo tipo di lettera, in particolare, il contribuente malcapitato viene informato di alcune irregolarità rilevate sui redditi relativi al triennio 2007-2009 e avvisato che per effettuare i dovuti accertamenti nel corso dei giorni seguenti si recherà presso il suo domicilio un funzionario dell’Agenzia, ovviamente falso.


Tra le irregolarità segnalate da queste lettere truffa è stato rilevato che in alcuni casi si parla anche del recupero dei bonus bebè illegittimamente fruiti.

[LEGGI] TRUFFA INFORMATICA RIMBORSI AGENZIA DELLE ENTRATE

L’amministrazione finanziaria ha perciò invitato i cittadini a non aprire la porta a persone che si identificano come funzionari dell’Agenzia delle Entrate in quanto in nessun caso l’Agenzia invia dei propri dipendenti direttamente a casa dei contribuenti. In caso di eventuali irregolarità, infatti, viene inviata una lettera che invita il contribuente a recarsi presso gli uffici dell’Agenzia per esibire la documentazione suscettibile di provare l’insussistenza delle irregolarità rilevate. Pertanto coloro che ricevono una lettera truffa sono pregati di avvertire immediatamente sia gli uffici del fisco che le Forze di Polizia.

L’Agenzia ha inoltre sottolineato come questo tipo di truffa viene ogni anno intensificato nel periodo estivo, quando aumenta il numero di anziani che è solo in casa.

Rispondi