Come selezionare il candidato giusto

Il colloquio di lavoro, contrariamente a quanto si possa pensare, non èun momento difficile solo per il candidato, che in pochissimo tempo deve riuscire a far emergere le proprie capacità  e competenze e convincere il selezionatore a far ricadere su di lui la sua scelta, ma puಠrisultare piuttosto complicato anche per il selezionatore stesso.

Riuscire ad individuare tra decine di pretendenti quello che pi๠di tutti risponde ai requisiti richiesti per ricoprire il ruolo vacante puಠessere infatti molto pi๠complicato di quanto si possa pensare, soprattutto perchènella maggior parte dei casi non si dispone di molto tempo per incontrare i candidati e scegliere quello giusto.

Affrontare un colloquio di lavoro

curriculum-vitae

La selezione del personale èuna fase d’importanza basilare nell’organizzazione aziendale. Non stupisce, dunque, che fiorisca una letteratura sempre pi๠vasta su come deve essere condotto il colloquio, tanto da parte dell’azienda quanto da quella del candidato.

E dato che l’impresa tende sempre pi๠a servirsi di professionisti per la selezione del personale, diviene indispensabile per il candidato seguire alcune regole, poche ma fondamentali, per nutrire qualche speranza di non uscire dal colloquio con le ossa rotte.

I licenziati faticano a trovare un nuovo lavoro

lavoratore

Una recente indagine fra i direttori del personale di molte grandi aziende operanti in Italia ha affrontato un tema solitamente considerato: la difficoltà  per chi ha subito un licenziamento di trovare un nuovo lavoro.

Qualunque sia, infatti, la causa che ha portato al licenziamento, non c’ dubbio che indicare un “buco” temporale fra un’occupazione e l’altra all’interno del proprio curriculum viene subito notato dal selezionatore.