by GianniPug Commenta

E' scaduto il periodo transitorio durante il quale si poteva sia utilizzare il canale telematico, sia quello classico recandosi presso gli uffici dell’Inps.

A partire dalla giornata di ieri, mercoledì 1 febbraio del 2012, le domande all’Inps sulle ricostituzioni, dai supplementi agli assegni familiari, e passando per le ricostituzioni documentali, le ricostituzioni contributive e quelle reddituali, si possono presentare utilizzando solo ed esclusivamente i canali telematici.

A darne notizia è stato proprio l’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale dopo che, per le domande sopra citate, è scaduto il periodo transitorio durante il quale si poteva sia utilizzare il canale telematico, sia quello classico recandosi presso gli uffici dell’Inps.



CONSULTARE I CERTIFICATI DI MALATTIA INPS ONLINE

Al pari di tutte le altre richieste presentabili sono con i canali telematici, anche per le ricostituzioni è possibile collegarsi previa autenticazione al sito www.inps.it a patto di essere in possesso del proprio codice PIN. Oppure si può telefonare al contact center integrato dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, o avvalersi di un Patronato che effettuerà con i canali telematici la richiesta di domanda sulle ricostituzioni per conto del cittadino.

VISITA FISCALE INPS ONLINE

E da ieri, inoltre, è scattato l’obbligo di presentazione telematica anche per le domande di pensione, in particolare quelle di vecchiaia e quelle di anzianità con la normativa precedente. Stessa musica anche per le pensioni di inabilità e di invalidità, per gli assegni sociali e per le pensioni ai superstiti. Entra in vigore, infine, l’obbligo di presentazione online anche delle domande relative ai contratti di solidarietà, cassa integrazione straordinaria e la Cig ordinaria relativa ad Industria, Edilizia e Lapidei.