Come aprire un centro estetico

di Stefania Russo Commenta

Dopo aver seguito tutto l'iter formativo per diventare estetista si può scegliere di lavorare come dipendente presso un impresa attiva...

Dopo aver seguito tutto l’iter formativo per diventare estetista si può scegliere di lavorare come dipendente presso un impresa attiva nel campo dell’estetica oppure di mettersi in proprio aprendo un nuovo centro estetico.

Per aprire un centro estetico è anzitutto necessario verificare se il comune in cui si intende aprire l’attività prevede che il soggetto debba essere in possesso di una specifica autorizzazione.


In questo caso occorre presentare al comune, in particolare allo sportello che si occupa delle attività produttive, richiesta di rilascio di autorizzazione mediante la compilazione di un modulo fornito dall’ufficio stesso e sul quale deve essere apposta una marca da bollo da 14,62 euro. In tale modulo il soggetto dovrà indicare i suoi dati, quelli dell’impresa che si intende avviare, la grandezza e l’ubicazione dei locali in cui verrà svolta l’attività, ecc. A tale modulo, inoltre, dovrà essere allegata specifica documentazione, tra cui figurano nella maggior parte dei casi la copia dell’atto costitutivo, la copia del certificato di qualificazione, la dichiarazione sostitutiva della certificazione antimafia e la copia del documento di riconoscimento dei soci.

[NUOVO DECRETO SULLA SICUREZZA NEI CENTRI ESTETICI]

Oltre alla eventuale autorizzazione comunale occorre anche iscriversi alla Camera di Commercio come impresa artigiana, aprire la partita Iva e affidarsi ad un dottore commercialista per sbrigare tutte le pratiche di carattere fiscale.

[APRIRE UN CENTRO ESTETICO IN FRANCHISING]

L’ammontare dei costi per l’apertura di un centro estetico dipende soprattutto della dimensioni del business. In genere le spese più onerose riguardano l’acquisto dell’attrezzatura necessaria, l’apertura della partita Iva e le spese per l’affitto o per l’acquisto dell’immobile. Chi intende aprire un centro estetico, tuttavia, deve tener presente anche l’opportunità di farlo affidandosi ad un franchising, in questo modo si viene seguiti da esperti nell’apertura della nuova impresa e si può usufruire di pubblicità gratuita.

Rispondi