Multe decurtate del 30% in caso di conciliazione

di Fabrizio Martini Commenta

Il Governo ha intenzione di riprendere l'istituto della conciliazione, concedendo uno sconto del 30% sulle multe stradali per coloro che pagano subito.

auto

Il Governo Letta per voce del ministro dei Trasporti Maurizio Lupi ha annunciato di aver preso in considerazione la proposta proveniente dal Parlamento in tema di multe. Inoltre il Governo ha ritenuto opportuno che la proposta parlamentare possa essere ulteriormente migliorata dopo aver effettuato una ricognizione dei conti pubblici.

Si intende infatti effettuare uno sconto sulle multe stradali pagate subito. La proposta del Parlamento parla di uno sconto del 20%, ma il Governo ha fatto intendere che alzerebbe lo sconto al 30%.  Viene quindi rilanciata e alzata la posta della proposta della Commissione trasporti di qualche mese fa sulla riduzione delle multe stradali e messa nel dimenticatoio.

Il ministro dei trasporti, Maurizio Lupi lo ha annunciato in audizione alla Camera dei Deputati e ha manifestato l’intenzione governativa di riprendere la proposta di qualche tempo fa della Commissione trasporti.

La proposta proveniente dal Parlamento prevedeva la possibilità di effettuare uno sconto sulla multa stradale, tra il 10 e 20%, per coloro che avessero pagato subito la contravvenzione in contanti o con il bancomat. Un modo per garantire allo stato incassi sicuri e veloci. Inoltre secondo il ministro Lupi la sanzione assumerebbe un carattere educativo, più che vessatorio.

Lo sconto del 20% era limitato nella proposta originaria all’automobilista che pagava la multa stradale al momento in cui veniva comminata con moneta elettronica. Adesso la proposta viene migliorata ulteriormente vista la convergenza delle varie anime del Governo sul tema.

Tutto ciò potrebbe avvenire in corso di modifica del Codice della strada. L’iniziativa è stata giudicata molto positiva da diverse parti sociali e da tutte le parti politiche, proprio perché proporre la riduzione del 20% delle multe per chi paga immediatamente non rappresenterebbe solo un vantaggio immediato per i cittadini e ovviamente per le casse statali, ma perché sarebbe anche un modo per rendere meno ostile il rapporto tra cittadini e stato, rispolverando così il vecchio concetto della conciliazione.

Rispondi