Tredicesima mensilità contratto part-time

di Stefania Russo Commenta

I lavoratori part-time hanno gli stessi diritti riconosciuti ai lavoratori a tempo pieno, l'unica differenza sta...

I lavoratori part-time hanno gli stessi diritti riconosciuti ai lavoratori a tempo pieno, l’unica differenza sta nel fatto che alcuni di questi, come il diritto alle ferie e alla retribuzione, spettano al lavoratore a tempo parziale in modo proporzionale alle ore lavorate.

Ne deriva quindi che in prossimità delle festività natalizie, il lavoratore part-time ha diritto a ricevere la tredicesima mensilità per una somma pari alla percentuale di prestazione lavorativa effettuata rispetto a quella a tempo pieno.

DIFFERENZA TRA PART-TIME ORIZZONTALE, VERTICALE E MISTO

Partendo dalle ore lavorate dai dipendenti a tempo pieno (40 ore settimanali), quindi, occorre anzitutto determinare la percentuale di ore svolte dal lavoratore part-time. Se quest’ultimo, ad esempio, svolge 20 ore mensili, il part-time sarà al 50%. Ne deriva quindi che al lavoratore a tempo parziale spetterà in questo caso una tredicesima di ammontare pari alla metà rispetto a quella spettante al lavoratore a tempo pieno.

ASSEGNI FAMILIARI CONTRATTO PART-TIME

Se nel corso dell’anno il rapporto di lavoro a tempo parziale verrà trasformato in contratto di lavoro a tempo pieno, il lavoratore dipendente riceverà una tredicesima calcolata sommando gli importi maturati distintamente nei due periodi.

Anche per il lavoratore a tempo pieno la tredicesima spetta in misura proporzionale ai mesi effettivamente lavorati presso il datore di lavoro che provvede al pagamento.

Rispondi