Il problema della disoccupazione nel 2012

di Vito Verna Commenta

Ebbene la disoccupazione in Italia, pari ormai al 9,3%, non sarebbe mai stata così alta e, negli ultimi 20 anni, sarebbe stata ben al di sotto di codesta, drammatica soglia.

Il problema della disoccupazione nel 2012

Sebbene questa non sia forse la sede maggiormente adatta a tenere una discussione sul problema, gravissimo, della disoccupazione, della disoccupazione femminile e della disoccupazione giovanile, riteniamo che alcuni dati, se disinteressatamente divulgati, non possano certamente nuocere.

ASSUNZIONI DISOCCUPATI INCENTIVATE 

Proprio per questo motivo, come avrete sicuramente capito, intenderemmo qui di seguito dare voce alle ultime e più recenti rilevazioni statistiche che l’Istituto Nazionale di Statistica avrebbe condotto sul delicato, nonché estremamente complesso, mercato del lavoro italiano che, purtroppo, sarebbe oramai alla deriva, dopo anni di stagnazione senza pari non solo in Europa ma in tutto il mondo Occidentale maggiormente industrializzato (ci riferiamo, naturalmente, agli ultimi 15 – 20 anni e non di certo, come potrebbe apparentemente sembrare, agli ultimi 4 anni di crisi finanziaria più che economica), ed incapace, forse definitivamente, di individuare la ricetta necessaria alla propria salvezza (la riforma del mercato del lavoro di Elsa Fornero, a nostro avviso, non sarebbe la soluzione).

RIFORMA DEL WELFARE DEL GOVERNO MONTI

Ebbene, come dichiarato in mattinata dagli esperti dell’ISTAT, la disoccupazione in Italia, pari ormai al 9,3%, non sarebbe mai stata così alta e, negli ultimi 20 anni, sarebbe stata ben al di sotto di codesta, drammatica soglia.

CASSA INTEGRAZIONE 2012 SCENDE A GENNAIO

Peggio di tutti, naturalmente, le donne nonché i giovani.

Se le prime, infatti, avrebbero subito ben 44.000 licenziamenti solamente nel mese di gennaio 2012, i secondi avrebbero visto salire la propria disoccupazione addirittura al 32,6% che, stando alle statistiche, sarebbe il dato in assoluto più alto mai registrato tra la popolazione di età compresa tra i 15 ed i 24 anni.

Rispondi