Come selezionare il candidato giusto

di Stefania Russo Commenta

Il colloquio di lavoro, contrariamente a quanto si possa pensare, non è un momento difficile solo per il candidato, che in pochissimo tempo deve....

Il colloquio di lavoro, contrariamente a quanto si possa pensare, non è un momento difficile solo per il candidato, che in pochissimo tempo deve riuscire a far emergere le proprie capacità e competenze e convincere il selezionatore a far ricadere su di lui la sua scelta, ma può risultare piuttosto complicato anche per il selezionatore stesso.

Riuscire ad individuare tra decine di pretendenti quello che più di tutti risponde ai requisiti richiesti per ricoprire il ruolo vacante può essere infatti molto più complicato di quanto si possa pensare, soprattutto perchè nella maggior parte dei casi non si dispone di molto tempo per incontrare i candidati e scegliere quello giusto.


Una delle regole che un buon selezionatore di risorse umane dovrebbe seguire è infatti proprio quella di non avere fretta, in quanto affinchè venga effettuata la scelta giusta è necessario prendersi tutto il tempo che occorre. Meglio che il posto rimanga vuoto per qualche giorno in più che occuparlo subito ma con il candidato sbagliato. Allo stesso tempo, tuttavia, può risultare controproducente una selezione lunga e piena di passaggi, in questo caso il rischio e quello di perdere alcuni dei candidati migliori, che nel frattempo potrebbero decidere di accettare altre proposte di lavoro.

[LEGGI] DOMANDE FREQUENTI COLLOQUIO DI LAVORO

Per compiere la scelta giusta occorre inoltre avere ben chiaro nella mente il ruolo che la nuova figura andrà a svolgere, analizzando nel dettaglio le capacità e le competenze che la persona dovrà possedere per portare a termine tutti i compiti che gli verranno assegnati. Iniziare la ricerca senza aver ben chiari questi aspetti può, oltre che portare ad una scelta finale sbagliata, far perdere molto tempo prezioso.

Nel momento in cui si incontrano i singoli candidati, inoltre, è bene essere obiettivi il più possibile e non farsi influenzare dai pregiudizi, concentrandosi sulle potenzialità che questa persona offre in ambito lavorativo e non dando eccessiva importanza alle esperienze passate.

[LEGGI] COLLOQUIO DI LAVORO CONSIGLI

Altro errore è quello di voler necessariamente spendere poco, circostanza che nella maggior parte dei casi fa “scappare” i candidati migliori, nonchè creare delle false aspettative nei candidati in quanto ciò potrebbe demotivarli nel lungo termine.

Rispondi