Finanziamenti Banca CR Firenze per le PMI

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Accordo rinnovato tra la Banca CR Firenze, appartenente al Gruppo bancario Intesa Sanpaolo, e l’Unione Industriale Pratese.

Un plafond pari a ben 1 miliardo di euro da destinare allo sviluppo delle piccole e medie imprese sul territorio. E’ questo l’accordo, peraltro rinnovato, che è stato siglato dalla Banca CR Firenze, appartenente al Gruppo bancario Intesa Sanpaolo, e dall’Unione Industriale Pratese.

A sostegno del sistema produttivo nella Regione Toscana l’accordo prevede non solo il sostegno di natura finanziaria, ma anche una collaborazione banca-impresa attraverso l’attivazione di nuovi canali di ascolto e di dialogo.



COSTO FINANZIAMENTI CON ABBASSAMENTO RATING ITALIA

In particolare, l’accordo prevede la fruizione di servizi di consulenza per dare supporto a quelle che sono le potenzialità delle PMI in materia di miglioramento della competitività, anche attraverso l’aggregazione, di innovazione e di crescita sui mercati esteri.

PROGETTO GIOVANISI’ REGIONE TOSCANA SI ESTENDE

Il plafond da un miliardo di euro andrà a sostenere le scelte ambientali eco-sostenibili, le operazioni di razionalizzazione a livello organizzativo, ma anche la crescita dimensionale attraverso le operazioni di finanza straordinaria senza tralasciare lo sviluppo occupazionale.

CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER INTERNAZIONALIZZAZIONE IMPRESE

Nel dettaglio, per la valorizzazione del capitale umano il Gruppo Intesa Sanpaolo, attraverso un apposito accordo stipulato con Fondimpresa, sostiene la formazione erogando somme con finalità di anticipo dei contributi accantonati dall’azienda fino ad una quota pari all’80%. Inoltre, con un prodotto specifico, denominato “Finanziamento Gestione Business – Fondimpresa”, il Gruppo bancario Intesa Sanpaolo, e quindi anche le filiali di Banca CR Firenze, possono permettere alle aziende di accedere a finanziamenti con condizioni personalizzate fino a ben 100 mila euro.

Rispondi