Tassazione vincite on line

di Stefania Russo Commenta

L'agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 141/E del 30 dicembre ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla tassazione delle vincite..

L’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 141/E del 30 dicembre ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla tassazione delle vincite realizzate mediante piattaforme di giochi on line che non hanno sede in Italia, rispondendo così alla richiesta di chiarimenti avanzata da un contribuente che chiedeva come dovesse comportarsi in merito a delle vincite realizzate mediante un casino on line con sede all’estero.

L’istituto, in particolare, ha chiarito che in questo caso, non essendo scontate alla fonte, le vincite devono essere dichiarate nel rigo RL15 del modello Unico PF.


Questa tipologia di vincite, inoltre, scontano la tassazione intera, cioè non vengono considerate le spese sostenute per la loro produzione. Nella stessa risoluzione, inoltre, l’Agenzia ha anche chiarito che nei casi in cui per accedere al gioco viene utilizzato un conto corrente detenuto all’estero scatta automaticamente l’obbligo di compilare il modulo RW, qualora ricorrano i presupposti quantitativi (10.000 euro). A stabilirlo sono gli articoli 67 e 69 del Tuir.

La compilazione dell’RW per i conti esteri può essere evitata a condizione che il contribuente dia disposizione alla banca estera di trasferire gli interessi su un proprio conto corrente italiano, specificando nella causale l’ammontare lordo e l’eventuale ritenuta applicata all’estero.

Nel caso in cui il conto corrente è fruttifero, inoltre, il contribuente dovrà riportare gli interessi nel quadro RM.

Rispondi