Spending review e imprese terremotate

di Vito Verna Commenta

Il Governo Monti, in particolar modo, sarebbe riuscito a destinare all'emergenza terremoto ben 165 milioni di euro che verranno distribuiti alle famiglie ed alle aziende maggiormente colpite dal sisma degli scorsi mesi sia nel corso dei restanti mesi del 2012 che di tutto il 2013.

Spending review e imprese terremotate

Buone notizie, dopo quelle riguardanti il gettito derivante dal versamento dell’acconto di giugno 2012 dell’Imposta Municipale Unica, giungono a tutti i terremotati italiani, in particolar modo emiliani, romagnoli, veneti e lombardi, dal decreto Spending review giacché questo, facendo risparmiare all’Italia intera ben 26 miliardi di euro nel corso del prossimo triennio, avrebbe in questo modo fatto recuperare un determinata ed ingente quantità monetaria che il Governo Monti ora destinerà alla ricostruzione ma anche, e soprattutto, agli incentivi ed ai finanziamenti alle imprese terremotate allo scopo di garantire la fondamentale ed oltre modo necessaria ripresa economica.

IMPORTO SANZIONI IVA 2012

Il Governo Monti, in particolar modo, sarebbe riuscito a destinare all’emergenza terremoto ben 165 milioni di euro che verranno distribuiti alle famiglie ed alle aziende maggiormente colpite dal sisma degli scorsi mesi sia nel corso dei restanti mesi del 2012 che di tutto il 2013.

NUOVO LIMITE COMPENSAZIONE IVA DA APRILE 2012

Questi fondi, che ammonteranno a circa 91 milioni di euro per il 2013 e circa 74 milioni di euro per il 2013, verranno distribuiti in base alla gravità delle lesioni subite dai soggetti, dai capannoni e dai terreni coinvolti nella tragica vicenda e, dunque, verranno dati in massima parte all’Emilia Romagna, che godrà per il 2012 del 95% delle risorse economiche stanziate dal Governo Monti, alla Lombardia, che godrà del 4% dei su indicati fondi e ad al Veneto che, invece, godrà solamente dell’1% di questa sostanziosa riserva finanziaria.

OBBLIGHI FISCALI PARTITA IVA

Relativamente al 2013, invece, i calcoli dovranno venir eseguiti giacché, allo scopo di effettuarli, il Governo Monti avrebbe deciso di basarsi sull’effettiva conta dei danni che, ovviamente, potrà venir ultimata solamente nei prossimi mesi.

Da segnalare, infine, come le aziende maggiormente colpite dal sisma, grazie ai fondi messi a disposizione dal Governo Monti grazie al decreto Spending review, potranno coprire sino all’80% di tutte le spese sostenute per la ricostruzione o la ristrutturazione di tutti i propri immobili nel corso dei prossimo 4 anni.

Rispondi