Come correggere una fattura

di Stefania Russo 3

In caso di errore commesso nella compilazione di una fattura occorre distinguere a seconda della tipologia di errore commesso e del momento..

In caso di errore commesso nella compilazione di una fattura occorre distinguere a seconda della tipologia di errore e del momento in cui ci si accorge dello sbaglio.

In base all’articolo 21 del Dpr 633/1972 una fattura viene considerata emessa non nel momento in cui viene stampata ma quando viene consegnata o inviata al cliente. Per cui se ci si accorge dell’errore prima della consegna o dell’invio del documento si può semplicemente annullare la fattura sostituendola con un’altra corretta.

CORREZIONE FATTURE CON IVA AL 20% ANZICHÈ AL 21%


Nel caso in cui ci si accorge dell’errore dopo aver inviato o consegnato la fattura al soggetto committente è invece necessario effettuare la correzione distinguendo a seconda del caso in cui si tratta di un errore che comporta un incremento o una riduzione dell’importo indicato.

Nel caso i cui la modifica da apportare consiste in un incremento dell’importo indicato il soggetto che ha emesso la fattura deve emettere una nota di debito, ossia una fattura integrativa obbligatoria per legge che va a colmare la parte di importo omessa nella prima fattura.

LETTERA DI SOLLECITO PAGAMENTO FATTURA

Nel caso in cui la modifica riguarda invece una riduzione dell’importo indicato, il soggetto che ha emesso la fattura deve emettere una nota di credito, sempre che la fattispecie rientri in uno dei casi espressamente previsti dalla legge e in relazione ai quali è consentita l’emissione di una nota di credito.

Sia la nota di credito che la nota di debito presentano la struttura tipica di una fattura, devono infatti seguire la numerazione progressiva delle fatture emesse e devono recare l’indicazione dei dati previsti in materia di emissione delle fatture dall’art.21 del DPR633/72.

Commenti (3)

  1. volevo un parere : nel novembre 2011 mi è stata emessa una fattura al 21%, mentre doveva essere del 4% come prima casa, come si può intervenire per la correzione della fattura ? grazie

  2. Gentilissimi, ho fatto eseguire dei lavori di ristrutturazione mi è stata applicata l’Iva al 21% anzichè al 10%. Le fatture sono in parte del 2011 e altre del 2012. Si può fare qualcosa in merito? E’ possibile correggere gli importi? Come si procede?
    Grazie
    Ivana

  3. Ho emesso una fattura di prestazione professionale nel 2012 con la numerzione 4 che sarebbe dovuta essere poi l’ultima, ma mi sono accorto dardivamente che la data riporta 24/08/2012 quando invece doveva essere 31/12/2012 in quanto la prestazione professionale è stata nel mese di Novembre 2012.
    Questa ormai è stata registrata da chi l’ha ricevuta
    Ai fini della prossima dichiarazione come posso regolare la stessa.
    Grazie.
    Antonio

Rispondi