Proroga cedolare secca e adempimenti fiscali 2011

di Stefania Russo Commenta

Mediante il decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 12 maggio 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 14 maggio 2011, sono stati...

Mediante il decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 12 maggio 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 14 maggio 2011, sono stati differiti per l’anno in corso i termini per effettuare i versamenti dovuti dai contribuenti, nonché i termini previsti dagli articoli 16 e 17 del decreto ministeriale 31 maggio 1999 in relazione agli adempimenti delle dichiarazioni del modello 730.

Nello stesso decreto è stato anche spiegato che la decisione di prorogare i termini previsti per gli adempimenti tributari deriva dalla necessità di fornire più tempo alla luce della recente introduzione della cedolare secca, il cui adempimento impegna sia i contribuenti, sia i produttori di software e gli intermediari.


Da qui, quindi, la decisione di far slittare al 6 luglio, dal precedente 16 giugno, sia i termini per eseguire i versamenti da Unico sia quelli per pagare l’acconto della cedolare secca. Di conseguenza è stato inoltre spostato in avanti il termine previsto per il pagamento comprensivo di maggiorazione dello 0,40% e che passa così dal 7 luglio al 5 agosto.

La stessa proroga è stata inoltre concessa in relazione agli adempimenti a carico dei contribuenti non persone fisiche soggetti agli studi di settore, il cui termine ultimo è stato spostato al 16 luglio senza maggiorazione e al 5 agosto con una maggiorazione dello 0,40%.

Per il 2011 i contribuenti avranno più tempo anche per presentare il modello 730, il cui termine è stato fissato al 16 maggio in caso di presentazione al sostituto d’imposta e al 20 giugno in caso di presentazione al Caf o presso un professionista abilitato, che a loro volta avranno tempo fino al 12 luglio per trasmettere il modello.

Infine, sono stati spostati al 20 agosto tutti gli adempimenti fiscali e i pagamenti in F24 con scadenza compresa fra il 1° e il 20 agosto.

Rispondi