Software modello Unico 2013

di Massimo Parolisi Commenta

agenzia-delle-entrate

Si chiama Fiscoonline, è un software e permette la compilazione del modello Unico 2013 tramite un semplice accesso con codice PIN rilasciato a richiesta del contribuente. Si tratta di un software disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate con il quale si possono inserire alcune informazioni della dichiarazione presentata per il precedente periodo d’imposta.

Se si è già utenti del software e quindi si possiede il codice PIN,  si ha disposizione un file contenente alcuni dati rilevati dalla dichiarazione del 2012, nonché l’elenco dei versamenti effettuati con il modello F24 per il periodo d’imposta 2012. Per questi soggetti basta accedere all’area riservata e scaricare il file che contiene le informazioni.

Chi non possiede invece il codice di sicurezza, deve farne richiesta e si riceverà poi entro cinque giorni i dati per poter utilizzare  il software e compilare così l’Unico 2013 sulla base di un modello precompilato che si basa sulla dichiarazione dell’anno scorso.

Fiscoonline è strutturato in modo tale da utilizzare sempre la versione più aggiornata e anche l’utilizzo è molto semplice e veloce, pensato per evitare complesse procedure di installazione o aggiornamento. I contribuenti poi potranno accedere ai due applicativi Fileinternet ed Entratel, utili per controllare la dichiarazione e predisporla per l’invio.

Non sono tenuti alla compilazione del modello i soggetti nei confronti dei quali, per l’anno di imposta 2012, pur operando cause di esclusione dall’applicazione degli studi di settore, sono comunque tenuti a compilare il modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore. Sono esenti anche:

  • i soggetti che determinano il reddito forfettariamente,
  • le amministrazioni ed enti pubblici,
  • le assicurazioni,
  • le banche,
  • Poste italiane Spa,
  • le imprese di investimento,
  • gli organismi di investimento collettivo del risparmio,
  • le società di gestione del risparmio.

 

 

 

 

 

 

Rispondi