Cosa si intende per frazionamento catastale

di La Redazione Commenta

casaimpresaalavoroIl frazionamento catastale permette di suddividere in più parti un terreno o un immobile; chiaramente questo tipo di intervento prevede non solo la presentazione di diversi tipi di documentazione presso gli uffici del catasto, ma molto spesso comporta anche alcune opere, atte a suddividere fisicamente le strutture in questione. Ad esempio, se si desidera frazionare un appartamento, si dovranno modificare gli impianti presenti, in modo che nelle due abitazioni prodotte sia presente la cucina e il bagno.

Come attivarsi
Si può trovare una chiara descrizione dei passaggi da effettuare per il frazionamento catastale alla pagina http://geometra24.it/frazionamento-catastale/. Questo tipo di attività comporta, prima di tutto, la verifica che le operazioni di frazionamento siano effettuabili nel comune in cui si trova l’immobile: se si vuole suddividere un immobile trasformandolo in un’unità commerciale con annesse abitazioni, si dovranno produrre anche i documenti necessari per il cambiamento di destinazione d’uso. Si deve inoltre presentare al comune la richiesta di autorizzazione al frazionamento; presso il catasto sarà necessario richiedere le necessarie variazioni; inoltre si deve anche richiedere la registrazione delle nuove unità con l’aiuto di un notaio.

Perché fare un frazionamento
Nel caso di un immobile nella gran parte dei casi il frazionamento viene effettuato dopo un decesso, in modo da assegnare ad ogni erede la sua legittima parte di eredità. In alcuni casi tale tipo di suddivisione permette di aumentare il valore dell’immobile stesso, visto che in molte zone d’Italia le abitazioni di grandi dimensioni sono difficili da vendere e, spesso, le case più piccole hanno un valore al metro quadrato molto maggiore. Nel caso dei terreni molto spesso il frazionamento viene effettuato per suddividere lo\ spazio in più lotti edificabili, in modo ad poterle vendere.

Il costo del frazionamento catastale
I costi del frazionamento catastale dipendono da una serie di fattori. Ci sono delle spese fisse, che riguardano la presentazione di richieste e di documenti vari presso gli uffici catastali e comunali. L’intervento da parte di un notaio a in genere un costo elevato, commisurato al valore degli immobili o dei terreni in questione. In alcune occasioni il frazionamento, oltre a dover essere effettuato mediante opere di manutenzione straordinaria, comporta anche il pagamento di diversi oneri di urbanizzazione, la cui entità dipende molto dal comune in cui si trova l’immobile. Per poter effettuare al meglio il frazionamento è conveniente contattare un geometra, che si occuperà della produzione e della presentazione di tutta la documentazione necessaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>