Pensione sociale

di Stefania Russo Commenta

La pensione sociale è una forma di prestazione assistenziale corrisposta alle persone che non godono di alcuna copertura pensionistica e che..

La pensione sociale è una forma di prestazione assistenziale corrisposta alle persone che non godono di alcuna copertura pensionistica e che hanno un reddito tale da rientrare nelle cosiddette soglie di povertà.

Per poter ottenere l’assegno sociale occorre essere cittadini italiani, essere residenti sul territorio nazionale (dal 1° gennaio 2009 è richiesta la residenza in Italia da almeno 10 anni), avere 65 anni di età, non percepire reddito oppure percepire un reddito al di sotto di una determinata soglia.

Per il 2011 l’assegno sociale viene corrisposto nella misura di 417,30 euro al mese. Tale somma viene corrisposta in misura integrale a chi non ha alcuna forma di reddito e in misura ridotta in maniera proporzionale a chi ha redditi propri, purchè non superiori a 5.424,90 euro all’anno. Se si tratta di persone sposate ai fini del calcolo vengono tenuti in considerazione anche i redditi del coniuge.

Ai fini del calcolo del reddito, inoltre, sono tenuti in considerazione anche i redditi esenti da Irpef (es. la pensione di guerra), quelli soggetti a ritenuta alla fonte a titolo d’imposta oppure a imposta sostitutiva (es. vincite, interessi bancari, ecc.). Non viene invece preso in considerazione il reddito derivante dalla casa di proprietà, purchè sia direttamente abitata dal soggetto richiedente, somme ricevute a titolo di TFR e gli assegni derivanti da diverse forme assistenziali (indennità di accompagnamento, assegni per assistenza ad invalidi, ecc.)

Rispondi