Pagamento stipendio in caso di insolvenza del datore di lavoro

di Stefania Russo 1

In caso di mancato pagamento dello stipendio per insolvenza del datore di lavoro, il lavoratore può chiedere...

In caso di mancato pagamento dello stipendio per insolvenza del datore di lavoro, il lavoratore può chiedere che il pagamento delle mensilità e degli altri crediti riguardanti gli ultimi tre mesi del rapporto di lavoro gli vengano corrisposti dal Fondo di Garanzia, lo stesso che si occupa di garantire al lavoratore il pagamento del TFR in caso di cessazione del rapporto di lavoro e insolvenza del datore di lavoro.

Anche in questo caso, tuttavia, per poter ricorrere al Fondo di Garanzia è necessario che l’azienda abbia avviato una procedura concorsuale, ovvero fallimento, concordato preventivo, amministrazione straordinaria e liquidazione coatta amministrativa.

MODELLO RICHIESTA INTERVENTO FONDO DI GARANZIA EREDI

Per poter ottenere dal Fondo il pagamento dei crediti relativi agli ultimi tre mesi è inoltre necessario che questi tre mesi rientrino nei dodici mesi che precedono la data della prima domanda diretta all’apertura della procedura concorsuale.

TFR IN CASO DI INSOLVENZA DEL DATORE DI LAVORO

I crediti relativi agli ultimi tre mesi di lavoro che possono essere posti a carico del Fondo sono la retribuzione propriamente detta (stipendio), la tredicesima e le altre eventuali mensilità aggiuntive, nonché le somme dovute dal datore di lavoro per malattia e maternità. Al contrario, invece, non possono essere posti a carico del Fondo i crediti riguardanti l’indennità di preavviso, l’indennità per ferie non godute e l’indennità di malattia a carico dell’Inps che il datore di lavoro avrebbe dovuto anticipare.

Per poter chiedere il pagamento di tali crediti è necessario scaricare e compilare apposito modulo di domanda (scaricabile tramite il link in fondo al post) e consegnarlo alla sede Inps territorialmente competente. In allegato al modulo è indicata anche la documentazione che occorre presentare.

Download modulo richiesta intervento Fondo di Garanzia

Commenti (1)

  1. salve ho lavorato 10 anni circa come contabilita’ per una Srl , nel 2012 la ditta fa fallimento e restano a me da pagare il TFR e le ultime 3 mensilita’ , mi reco al Patronato dove svolgevo solitamente le altre pratiche e mi consiglia di avviare la richiesta al Fondo di Garanzia dell Inps passandomi all ufficio provinciale del sindacato .
    Incontrai cosi l avvocato della sede che avvio le procedure .
    A distanza di anni finalmente ho ricevuto le somme ma solo ora mi sento chiamare dall avvocato il quale per il lavoro svolto vuole un corrispettivo pari al 10% delle somme da me recuperate.
    Vorrei sapere se e’ lecito fare una simile richiesta anche perche’ io in precedenza non ero stata avvisata e nulla ho firmato al riguardo !

Rispondi