Criteri di qualificazione del formatore per la salute e la sicurezza sul lavoro

di Vincenzo Cocozza Commenta

criteri del formatore per la sicurezza sul luogo di lavoro

Lo scorso 18 aprile la Commissione Consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro ha approvato il documento recante i criteri di qualificazione della figura professionale del “Formatore per la salute e la sicurezza sul lavoro”, la cui definizione era prevista dall’articolo 6, comma 8, lettera m-bis, del D.Lgs 81/08 così come modificato in seguito dal D.Lgs  106/09.

Prerequisito di base, che vale per tutti i formatori-didatti, è innanzitutto l’aver conseguito un Diploma di scuola secondaria superiore, cui dovranno sommarsi altri tre elementi di importanza fondamentale ossia, genericamente, esperienza, conoscenza e capacità didattica.

CALENDARIO CLICK DAY 2012

Nello specifico, invece, il formatore didatta sarà qualificato come tale dal possesso di uno almeno tra seguenti criteri, da affiancarsi necessariamente al prerequisito di base: 1) Esperienza precedente di docenza esterna per un totale di almeno 90 ore negli ultimi 3 anni nell’area tematica oggetto della docenza; 2) Laurea coerente con la materia oggetto della docenza o formazione post laurea (dottorato di ricerca, specializzazione, master) nel campo della salute e della sicurezza sul lavoro; 3) Attestato di frequenza relativo ad un corso per la salute e la sicurezza sul lavoro della durata di almeno 64 ore, con esperienza lavorativa di almeno 12 mesi nella materia oggetto della docenza o, in alternativa, 18 mesi di esperienza professionale e corso di 40 ore; 4) Un minimo di 6 mesi nel ruolo di RSPP o 12 mesi come ASPP nel macro settore di riferimento ATECO.

MIGLIORI MASTER PER TROVARE LAVORO

Ad eccezione del caso citato al punto 1, per tutti gli altri è obbligatorio inoltre il possesso di almeno una delle seguenti specifiche: 1) Frequenza di un corso, con relativo esame finale, di “formazione alla formazione” della durata di almeno 24 ore, o abilitazione all’insegnamento o possesso di Diploma di Laurea in Scienze della Comunicazione o Master in Comunicazione; 2) Esperienza documentabile di almeno 32 ore negli ultimi 3 anni come docente per la salute e la sicurezza sul lavoro; 3) Esperienza documentabile in qualunque altra materia di almeno 40 ore negli ultimi 3 anni; 4) Partecipazione a corsi di affiancamento ad altro docente in qualunque materia per almeno 48 ore negli ultimi 3 anni.

Rispondi