Come diventare insegnante

di Francesco Di Cataldo Commenta

Il corso dura quattro anni e ha valore abilitante. Dopo l’acquisizione del diploma di laurea si ha diritto ad accedere..

Oggi giorno la procedura per diventare docente è molto cambiata e richiede il possesso di un titolo di istruzione specifico ed elevato.

Se si desidera insegnare presso la scuola materna o elementare, dopo aver conseguito il diploma di istruzione superiore occorre iscriversi alla facoltà di scienze della formazione primaria.

Il corso dura quattro anni e ha valore abilitante.




Dopo l’acquisizione del diploma di laurea si ha diritto ad accedere direttamente alla graduatoria permanente; in passato invece dopo aver portato a termine la scuola magistrale era necessario effettuare un concorso.

Il concorso permetteva ai vincitori che avevano ottenuto i punteggi più alti di diventare automaticamente docenti di ruolo mentre i restanti partecipanti erano inseriti nella graduatoria ad esaurimento.

Il discorso del concorso è ancora valido oggi per chi decide di intraprendere la carriera di insegnante di scuola primaria proseguendo per altre vie che non sono necessariamente quelle legate alla facoltà di scienze della formazione.

Le graduatorie provinciali ad esaurimento, cui si accede se non si risulta tra i primi del concorso, sono divise in tre fasce e le nomine avvengono secondo un ordine preciso, prima i docenti della prima e della seconda fascia e poi quelli della terza fascia.

Per ciò che riguarda la scuola secondaria (cioè medie e superiori) occorre aver conseguito la laurea, sia triennale che specialistica, in una specifica materia (ad esempio matematica o filosofia). Il rapporto tra la materia studiata durante il proprio percorso formativo e gli insegnamenti che si possono praticare è stabilito secondo regole precise dal decreto n.39 del 1998. In base a questo decreto sono state istituite delle classi di concorso dove sono indicate le materie che si possono insegnare a seconda del proprio diploma di laurea.

Le SSIS sono delle scuole di specializzazione per l’insegnamento nella scuola superiore secondaria della durata di due anni, a cui si può accedere dopo aver conseguito una laurea e che hanno valore abilitante; altrimenti si può entrare nelle graduatorie tramite concorso come per la scuola primaria.

Esiste infine un’ultima alternativa alle graduatorie degli idonei in un concorso e le graduatorie provinciali e si tratta delle graduatorie di Circolo o di Istituto ed è il Dirigente scolastico che compila una propria personale graduatoria valida solo per quel circolo o per quell’istituto.

Rispondi