Aumenti contratto metalmeccanici 2013-2015

di Stefania Russo Commenta

A seguito dell'annuncio arrivato ieri in merito al raggiungimento di un accordo per il rinnovo del contratto dei metalmeccanici, ai...

A seguito del raggiungimento dell’accordo per il rinnovo del contratto dei metalmeccanici annunciato ieri, ai lavoratori impiegati nell’ambito di tale settore verrà corrisposto un incremento della retribuzione progressivamente crescente nell’arco dei prossimi tre anni.

L’accordo prevede inoltre un aumento pari a 485 euro l’anno della quota dell’elemento perequativo destinata ai lavoratori che non godono della contrattazione aziendale e un aumento delle maggiorazioni per i turni notturni, le indennità di trasferta e di reperibilità.


Tornando all’incremento della retribuzione, l’aumento dei minimi contrattuali previsto dal rinnovo del contratto varia a seconda del livello di inquadramento del lavoratore. In particolare:

I° livello: 21,88 euro dal 1° gennaio 2013, 28,13 euro dal 1° gennaio 2014 e 31,25 euro dal 1° gennaio 2015 (totale 81,25 euro);
II° livello: 25,59 euro dal 1° gennaio 2013, 32,91 euro dal 1° gennaio 2014 e 36,56 euro dal 1° gennaio 2015 (totale 96,05 euro);
III° livello: 30,19 euro dal 1° gennaio 2013, 38,81 euro dal 1° gennaio 2014 e 43,13 euro dal 1° gennaio 2015 (totale 112,13 euro);
IV° livello: 31,94 euro dal 1° gennaio 2013, 41,06 euro dal 1° gennaio 2014 e 45,63 euro dal 1° gennaio 2015 (totale 112,13 euro);
V° livello: 21,88 euro dal 1° gennaio 2013, 28,13 euro dal 1° gennaio 2014 e 31,25 euro dal 1° gennaio 2015 (totale 130,00 euro);
Vs livello: 38,73 euro dal 1° gennaio 2013, 49,78 euro dal 1° gennaio 2014 e 55,31 euro dal 1° gennaio 2015 (totale 143,81 euro);
VI° livello: 41,56 euro dal 1° gennaio 2013, 53,44 euro dal 1° gennaio 2014 e 59,38 euro dal 1° gennaio 2015 (totale 154,38 euro);
VII° livello: 45,94 euro dal 1° gennaio 2013, 59,06 euro dal 1° gennaio 2014 e 65,63 euro dal 1° gennaio 2015 (totale 170,63 euro).

Rispondi