Facebook sfida LinkedIn sulle offerte di lavoro

di Vito Verna Commenta

Il più importante, diffuso e conosciuto social network professionale, ovverosia il ben noto e celeberrimo LinkedIn, potrebbe ben presto non esser più tale e, purtroppo, potrebbe ben presto andare incontro ad un lento quanto graduale ed inarrestabile, definitivo declino.

Facebook sfida LinkedIn sulle offerte di lavoro

Il più importante, diffuso e conosciuto social network professionale, ovverosia il ben noto e celeberrimo LinkedIn, potrebbe ben presto non esser più tale e, purtroppo, potrebbe ben presto andare incontro ad un lento quanto graduale ed inarrestabile, definitivo declino.

KEEPOD PER GESTIRE L’AZIENDA IN MOBILITA’

Tutto questo poiché anche Facebook, sebbene non abbia affatto migliorato l’integrazione della pubblicità, vera ed unica fonte di guadagni su internet, né sulla propria versione desktop né sulla propria versione mobile, avrebbe recentemente deciso di diventare il nuovo baluardo del social networking professionale che, grazie a questo sensazionale araldo, potrà ben presto contare su oltre 900 milioni di utenti registrati costantemente online nonché, naturalmente, prontissimi a scambiare il proprio completo ed accurato profilo professionale con chiunque sia in linea, anche all’altro capo del mondo, pur di trovare un qualsiasi lavoro.

SCOVARE E DEBELLARE IL FLAME MALWARE DALLA RETE AZIENDALE

Si capisce dunque, immediatamente e senz’alcun altra precisazione di sorta, la portata dell’ennesimo esperimento social guidato da Mark Zuckerberg il quale, dovesse ottenere il successo sperato, potrebbe davvero riuscire, grazie a questa interessante e brillantissima strategia, a sbaragliare completamente la concorrenza che, purtroppo, sembrerebbe davvero inerme, Google Plus e Twitter compresi, dinanzi allo strapotere dei 900 milioni di affiliati del social network blu.

PROTEGGERE LA RETE AZIENDALE DAL PHISHING E DAL TABNABBING

Codesta geniale idea, comunicata al grande pubblico, in primissima battuta, dal quotidiano finanziario Wall Street Journal, dovrebbe concretizzarsi, già a partire dai primi giorni di agosto 2012 negli Stati Uniti d’America, grazie alla realizzazione, ed alla successiva messa a disposizione di tutti i propri 900 milioni di utenti, di una specifica e speciale bacheca, parallela a quella che ognuno di noi avrebbe ormai da tempo imparato a conoscere, sulla quale gli utenti potranno offrire e cercare lavoro, nonché condividere tutte le proprie esperienze ed aspirazioni professionali e formative, ed entrare  in questo modo in contatto, immediatamente e velocemente, con tutti i propri possibili datori di lavoro o con tutti i propri possibile prestatori di lavoro.

Rispondi