Forme di energia pulita

di Francesco Di Cataldo Commenta

Un'altra forma di energia pulita è quella geotermica ma purtroppo è scarsamente utilizzata poichè poco presente..

Energia Eolica

I ricenti fenomeni climatici hanno messo molti cittadini nelle condizioni di capire che forse quello che gli ecologisti dicevano da anni era vero. Gli ecologisti sono sempre stati derisi da tutti, ma adesso cominciano ad acquisire un po’ di importanza poichè nessuno vuole morire. Detto questo iniziano a nascere tante aziende, sparse in tutto il globo, che si occupano della installazione di pannelli fotovoltaici e di impianti a energia pulita.

Il mondo sta cambiando e la colpa è data dal 90% dall’uomo e l’uomo quindi deve mettersi nelle condizioni di poter cambiare il corso della vita del globo e come tutti sanno senza il guadagno nessuno si spingerebbe in questa direzione ed è per questo che la ricerca finanziaria ed economica viene incontro affermando che la creazione di energia pulita può essere una grandissima fonte di guadagno.



Alcune grandi multinazionali straniere ma anche italiane hanno iniziato a puntare sul risparmio energetico prima di tutto puntando sull’efficienza e uno studio di una università di Londra viene stabilito che un euro speso nell’efficienza, genera 4 euro di risparmio e così tutti hanno iniziato a vedere di buon occhio molte soluzioni che potrebbero portare al risparmio e quindi al guadagno ricordando che il risparmio è la prima fonte di guadagno.

Molte aziende hanno notato che, installando pannelli solari sui tetti delle proprie aziende o fabbriche o nei terreni in disuso, possono addirittura guadagnare per l’energia prodotta oltre che risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica dell’enel e dell’acqua calda e allora hanno iniziato a sfruttare anche questo canale che oltre a essere ecologico ed eticamente pulito prodice reddito.

Ci sono diverse forme di energia pulita, ovvero che non producono tonnellate di anidride carbonica dannosa, più o meno efficienti tra le quali ricordiamo l’energia eolica che purtroppo è una forma di energia incostante e si riduce a produrla in maniera altalenante a seconda delle raffiche di vento naturali ed è per questo che prima dell’installazione viene calcolato statisticamente quanto tempo all’anno il generatore potrà funzionare.

Ci sono però delle varianti ancora in fase di progetto che garantiscono una fase di lavoro costante sfruttando i venti costanti di alta quota attraverso l’utilizzo di particolari acquiloni in grado di far roteare una turbina. Quando si pensa all’energia pulita, si pensa subito al fotovoltaico e in effetti è anche il più facile da trovare e installare e garantisce una buona alternativa nelle abitazioni alla combustione fossile altamente inquinante. In fase di progettazione a largo uso sono le nuove celle fotovoltaiche altamente efficienti che anzichè essere fatte di silicio, sono prodotte da biomolecole in grado di irradiarsi molto più facilmente delle normali celli e basteranno poche ore di luce per generare diverse ore di autonomia elettirca.

Un’altra forma di energia pulita è quella geotermica ma purtroppo è scarsamente utilizzata poichè poco presente sul nostro territorio è consiste nel generare elettricità sfruttando i vapori generati dal contatto delle roccie calde del sottosuolo con l’acqua. Molti parlano di biodiesel o idrogeno come alternatica al combustibile fossile, purtroppo però non è così perchè per produrre combustibile bio atto a soddisfare l’intero fabbisono italiano bisognerebbe coltivare l’intero territorio italiano e si capisce che questa via è poco percorribile;

non tutti sanno che l’idrogeno è si una forma di energia pulita e durante la combustione viene generato vapore acqueo, ma purtroppo l’elemento non si trova in natura e per ottenerlo bisogna spendere energia poichè viene estratto dal metano poichè estrarlo per elettrolisi dell’acqua è veramente troppo dispendioso sia in termini energetici che di denaro.

Un’alternativa interessante è la centrale atomica a fissione nucleare in fase di start-up nella vicina Francia che potrebbe essere in grado di produrre energia inquinando pochissimo rispetto all’enorme mole di energia prodotta. In ogni caso staremo a vedere che cosa ci riserverà il futuro e la tecnologia.

Rispondi