Ferie e malattia badanti e colf

di Giuseppe Aymerich 4

La legge e il contratto collettivo di categoria regolano nel dettaglio i diritti dei collaboratori domestici: colf e badanti..

colf-e-badanti

La legge e il contratto collettivo di categoria regolano nel dettaglio i diritti dei collaboratori domestici: colf e badanti. In particolare, queste sono le norme relative ai periodi di assenza giustificata dal lavoro da parte dei collaboratori.

È bene, comunque, ricordare come premessa che ogni regola può essere sempre derogata in senso più favorevole per il lavoratore e mai in senso opposto.


Colf e badanti hanno diritto a ventisei giorni di ferie ogni anno: le parti decidono concordemente quando saranno fruite, ma non possono essere spezzettate in più di due periodi nel corso dell’anno. Se vi è accordo, però, le parti possono scegliere una soluzione più flessibile e considerare, in alternativa, di ripartire cinquantadue giorni ogni biennio. Questa è la soluzione più comoda soprattutto per i domestici stranieri, che magari rinunciano alle ferie il primo anno per godere di molte settimane libere l’anno dopo per tornare a casa.

Inoltre, devono astenersi dal lavoro durante i giorni festivi (le domeniche, Natale, il 25 aprile…). Il datore di lavoro può comunque chiedere al collaboratore di prestare ugualmente servizio, ma corrispondendo una maggiorazione del 60% sulla retribuzione ordinaria.
In caso di malattia, il datore di lavoro è comunque tenuto a corrispondere al domestico la retribuzione: dimezzata nei primi tre giorni e poi intera per i successivi otto, dieci o quindici giorni a seconda dell’anzianità di servizio.


Nell’ipotesi di maternità, infine, la colf o badante ha diritto all’astensione obbligatoria del lavoro per cinque mesi (solitamente i due antecedenti al parto e i tre successivi), ricevendo in questo tempo l’indennità dell’INPS.

È da notare che il domestico che convive col datore di lavoro ha diritto a restare in quella casa anche se ammalato o in maternità.

Commenti (4)

  1. SALVE ! IO FACIO LA BADANTE …DA 20 DICEMBRE 2011 STO MOLTO MALE .HO INIZIATO UNA TERAPIA ,CHE NON RIESCO STARE NE ANCHE IN PIEDI .MI HA VENUTO LA ANEMIA CON LA TERAPIA . VORREI SAPERE -QUANTI GIORNI POSSO STARE IN MALATIA ?CORDIALI SALUTE

  2. una badante se e in malattia ha diritto alla retribuzione dell imps ??? presentando certificato medico di operazione fatta

  3. salve vorei sapere per piacere come si fanno ii calcoli di tfr,ferie e tredicesima.grazie

  4. voglio sapere,io lavoro de 1 ano mezo ca badante,devi initiare da fare una cura de malatie per EPATITE C,che diritti o,se loro mi vole fare lichidatione quando initio questa cura.Gratie e aspeto la vostra risposta

Rispondi